e' successo in trentino

Precipita col parapendio: soccorso sulle Dolomiti da un gruppo di manerbiesi

Hanno visto che c'era una persona in difficoltà e hanno agito subito per fare il possibile.

Precipita col parapendio: soccorso sulle Dolomiti da un gruppo di manerbiesi
Cronaca Bassa, 14 Agosto 2021 ore 17:07

Un pilota di parapendio di Termeno (BZ) del 1996 è stato elitrasportato all’ospedale di Bolzano per i possibili politraumi riportati dopo essere precipitato a terra su un pendio erboso, poco dopo il decollo, circa 500 metri a valle del rifugio Roda di Vaèl (gruppo del Catinaccio, val di Fassa). La chiamata al Numero unico per le emergenze 112 è arrivata verso le 12. Le quattro famiglie di Manerbio che stavano facendo un'escursione e l'hanno visto cadere non ci hanno pensato due volte e lo hanno raggiunto e soccorso in attesa dell'arrivo dell'elicottero del Soccorso alpino.

Precipita col parapendio: soccorso da un gruppo di manerbiesi

E' successo questa mattina, sabato 14 agosoto, alle 12 circa, in val di Fassa, a valle del rifugio Roda di Vaèl. Il pilota era decollato da poco con il parapendio quando, per ragioni ancora da accertare, è precipitato violentemente su un pendio erboso. Proprio in quel momento un gruppo composto da quattro famiglie di Manerbio (Ruggeri, Carbonini, Fiorini e Tracconaglia) stava salendo a piedi al rifugio Pederiva, che si trova a circa 2.500 metri slm, e lo ha visto precipitare. "Non ci abbiamo pensato due volte, siamo corsi da lui per prestargli il primo soccorso - ha spiegato Luciano Ruggeri, ex vigile di Manerbio - Con noi c'era anche Marco Carbonini, che pratica alpinismo e aveva alcune nozioni di primo soccorso. Nel mentre abbiamo chiamato i soccorsi aspettato con il giovane pilota l'arrivo dell'elicottero del Soccorso alpino".

Dopo la chiamata al 112 il tecnico di Centrale operativa del Soccorso Alpino e Speleologico, con il coordinatore dell’Area operativa Trentino settentrionale, ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha sbarcato in hovering il tecnico di elisoccorso con l’equipe medica vicino all’infortunato. L’uomo si trovava in stato cosciente, insieme al gruppo di manerbieri giunti sul posto dopo aver assistito all’incidente. In una seconda rotazione, l’elicottero ha trasportato in quota altri due operatori della Stazione Centro Fassa, per dare supporto nelle operazioni di recupero dell’infortunato. L’infortunato è stato stabilizzato, imbarellato e recuperato a bordo dell’elicottero, per essere trasferito all’ospedale di Bolzano.

Le famiglie di Manerbio, che si trovano sulle Dolomiti in vacanza, hanno poi proseguito per il rifugio, dove hanno ricevuto il plauso dei presenti per il loro spirito altruista.

Necrologie