Polemiche sulla sicurezza dei giovani studenti

Polemiche sulla sicurezza dei giovani studenti
04 Aprile 2016 ore 20:36

Si infiamma il dibattito sui social. A far discutere i cittadini asolani è il divieto di transito “a fasce orarie” posto in via Raffaele Sanzio, in prossimità del piazzale della scuola primaria del paese. La segnaletica verticale impedisce infatti l’ingresso motorizzato negli orari di punta del traffico scolastico: dalle 7,30 alle 8,30, dalle 11,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 16,30.
Tra le varie interpretazioni del segnale ce ne sono di molto curiose.
“Guarda, caro genitore che devi portare a scuola i tuoi figli, – è possibile leggere su Asola: Eventi, Notizie e Curiosità – che nei seguenti orari non devi entrare in questo bel parcheggio, isolato dalla strada, adiacente alla scuola, con un bel marciapiede, dove potresti entrare, scaricare i piccoli, i quali si troverebbero in tutta sicurezza già dentro l’edificio, e andartene. No. Devi invece trovarti un buco davanti a qualche passo carrabile, oppure nel parcheggio dei pulmini o, ancora, posteggiare in doppia fila.”
Mentre altri fanno notare il problema di maggior risalto conseguente la rimozione di tale divieto: “In quegli orari, in mezzo a quel piazzale, girano e corrono numerosi bambini: il passaggio di automobili sarebbe molto pericoloso per loro”.
Alle autorità l’onere e l’onore di trovare il giusto equilibrio per risolvere al meglio la situazione.


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia