Cronaca

Polemica cricket le palle volano in casa

A Palazzolo sono tanti i pakistani che giocano a cricket. Ma molti residenti si ritrovano spesso le palle contro i vetri e adesso sono stanchi.

Polemica cricket le palle volano in casa
Cronaca Sebino e Franciacorta, 27 Ottobre 2017 ore 15:37

Polemica cricket le palle volano in casa: la rabbia di alcuni cittadini palazzolesi.

Polemica cricket le palle volano in casa: il fatto

E' una storia che si protrare da anni. Sono tanti i pakistani che ogni giorno si trovano a giocare a cricket nel campo tra via Paolo VI e via Gavazzino a San Rocco. Capita spesso che le palline (da tennis ma rivestite per essere più pesanti) finiscano contro le vetrate delle ville situate nella zona. Ma non solo, anche nelle grondaie. Più volte alcuni residenti hanno sollevato la questione "prima che qualcuno si faccia male".

Le lamentele

"Ci finiscono sempre in giardino, anche a grande velocità, e se beccassero in faccia qualcuno rischierebbero di fare veramente male - hanno raccontato alcuni residenti, che hanno voluto evidenziare i disagi che stanno vivendo - Molte volte vanno a sbattere con forza contro i vetri del salotto, per fortuna abbiamo dei doppi vetri, altrimenti andrebbero in frantumi. Ormai non possiamo più leggere il giornale o prendere il sole in pace in giardino".
I palazzolesi coinvolti hanno aggiunto che "nel corso di questi cinque anni siamo andati più volte a parlare con il sindaco Gabriele Zanni. Ci ha sempre tranquilizzati promettendoci che le cose si sarebbero risolte. Il nuovo campo al parco Fidelio dovrebbe essere pronto: allora cosa aspettano a utilizzarlo per giocare a cricket?".

Altri disagi

I residenti della zona, però, hanno evidenziato altre problematiche. In particolar modo la sporcizia lasciata dopo le partite. Ma anche il fatto che in più di un'occasione hanno visto i giocatori fare i propri bisogni nelle aiuole. "Loro hanno tutto il diritto di giocare - hanno concluso i residenti - Ma devono farlo in una zona attrezzata, rispettando certe regole".

Seguici sui nostri canali
Necrologie