Pontoglio

Plateatici gratuiti e mascherine per i commercianti

L'associazione commercianti ha ringraziato per il dono e per quanto fatto nel corso dell'emergenza.

Plateatici gratuiti e mascherine per i commercianti
Cronaca Bassa, 19 Giugno 2020 ore 19:06

Mascherine per i commercianti e plateatici gratuiti per i baristi che lo richiederanno al Comune. Così Pontoglio, piano piano, riparte. L’Amministrazione guidata dal sindaco Alessandro Seghezzi, ha deciso (come permesso anche dalle direttive nazionali) di concedere più spazio ai bar che, come tutti, stanno affrontando un momento davvero difficile.

Plateatici gratuiti per i baristi

"Dato che per far rispettare le norme di sicurezza per il contenimento dell’emergenza del Coronavirus è necessario mantenere le distanze, i bar hanno dovuto rinunciare a numerosi tavoli e quindi è impossibile accogliere le stesse persone di prima - ha spiegato il vicesindaco Alessandro Pozzi - Chi ne farà richiesta potrà avere alcuni metri a disposizione davanti alla propria attività. In questo modo possono soddisfare la loro clientela, ma anche recuperare in uno spazio differente qualcosa di quello che hanno perso. E’ un piccolo gesto, ma che si spera possa davvero fare la differenza".

Mascherine per i commercianti

Proprio in questi giorni è inoltre terminata la consegna delle mascherine che l’Amministrazione ha voluto fare ai commercianti.
"Abbiamo consegnato circa 80 pacchettini contenenti 10 mascherine ciascuno - ha aggiunto il vicesindaco - I commercianti, nonostante le difficoltà, in questo periodo si sono fatti in quattro per il paese, molto di più di come già fanno. Inoltre, lo hanno fatto nonostante le condizioni economiche fossero difficili. Questo nostro regalo è simbolo di vicinanza. Incontrano tantissime persone ed è giusto che siano protetti il più possibile. Inoltre, così, anche i clienti sono protetti".

Il ringraziamento

"L'associazione Commercianti vuole ringraziare l'Amministrazione per la vicinanza che ha dimostrato e sta continuando a dimostrare in questi difficili mesi - ha sottolineato il presidente Roberto Manenti - Già domenica 8 marzo, sia il sindaco che il suo vice si sono mossi immediatamente per sentire un nostro parere sull'improvvisa decisione presa dal Governo di chiudere tutto e ci hanno espresso vicinanza. Le ore al telefono per organizzare al meglio la situazione non si contano, la gestione delle chiusure, degli accessi alle attività commerciali e consegne a domicilio sono stati costanti. Inoltre non è mai mancato il dialogo così come le risposte ai nostri numerosissimi dubbi ed è arrivato anche l'aiuto economico tramite agevolazioni per i tributi comunali. Infine anche le mascherine e la possibilità per i nostri bar di espandersi. In un momento caratterizzato dall’incertezza, il sostegno costante e concreto ha permesso ci ha permesso di gestire il tutto con un po’ più di tranquillità. Colgo l'occasione per ringraziare l’Amministrazione".

Necrologie