Ecosistema lacustre

Pesca di frodo con reti sintetiche: recuperata una trama di 25 metri

Con tutta probabilità sarebbe stata tesa qualche settimana fa e poi abbandonata perché incagliata.

Pesca di frodo con reti sintetiche: recuperata una trama di 25 metri
Garda, 23 Maggio 2020 ore 09:59

Un problema che incombe sulle acque lacustri e la vita che esse conservano al loro interno, azioni che si caratterizzano come veri e propri attentati all’ambiente.

Pesci in decomposizione e gamberi alloctoni, le conseguenze della pesca di frodo

Non solo l’inquinamento ma anche la pesca di frodo attanaglia il lago di Garda con l’uso di reti sintetiche che spesso vengono abbandonate e rimangono sul fondale costituendo una trappola mortale per l’ecosistema lacustre. La trama recuperata ieri (venerdì) nella di Punta del Vò nel basso lago di Garda (a Desenzano) era lunga circa 25 metri con all’interno intrappolato pesce in decomposizione e parecchi gamberi alloctoni. Sembrerebbe stata tesa qualche settimana fa e poi abbandonata perché incagliata. Il recupero con lo smaltimento è stato eseguito dai subacquei di Wwf Sub  dopo la segnalazione di alcuni pescatori del posto.

Top news regionali
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia