coccaglio

Per sottrarsi ai controlli sputa in faccia a un agente: denunciato 31enne

A finire nei guai è stato A.C, tunisino di 31 anni senza fissa dimora già destinatario di un provvedimento di espulsione.

Per sottrarsi ai controlli sputa in faccia a un agente: denunciato 31enne
Cronaca Sebino e Franciacorta, 17 Dicembre 2020 ore 17:48

Ha spintonato gli agenti che lo stavano controllando e poi, prima di scappare lungo i binari della ferrovia, ha sputato in faccia a uno di loro. Dovrà rispondere di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e del fatto che non ha fornito i documenti di soggiorno. Ma non solo.

Per sottrarsi ai controlli sputa in faccia a un agente: denunciato

Sabato gli agenti del Corpo intercomunale del Montorfano coordinati dal comandante Luca Leone, durante il servizio perlustrativo del territorio di Coccaglio hanno notato due uomini extracomunitari che erano intenti in una presunta cessione di droga vicino al parco comunale. Immediatamente è scattato il controllo, ma uno di loro ha iniziato a urlare e minacciare uno degli agenti. Non contento, si è poi sottratto ai controlli usando violenza e resistenza e, prima di fuggire lungo i binari della ferrovia facendo perdere le sue tracce, ha sputato in faccia a uno dei vigili.
Alla Locale del Montorfano non ci è voluto molto per identificarlo: grazie alla collaborazione interforze con i colleghi del circondario è risultato che si trattava di un 31enne tunisino senza fissa dimora che vive a Coccaglio e già destinatario di un provvedimento di espulsione.

L’uomo è stato denunciato per violenza, minacce e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e per non aver fornito i documenti di soggiorno. Inoltre, per avere violato la normativa sull’immigrazione, è stato denunciato anche per essere rientrato in Italia sottraendosi ai controlli di frontiera.

L’altro uomo, immediatamente identificato, è risultato irregolare sul territorio nazionale e dovrà risponderne all’Autorità giudiziaria. I controlli sono poi proseguiti nei giorni successivi anche con il cane antidroga in collaborazione con il Comune di Palazzolo e sono in corso ulteriori indagini che potrebbero complicare la situazione dei due clandestini.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità