Chiari

Partiti i richiami dei vaccini agli Hub dell'Asst Franciacorta

Si procede spediti con la seconda dose. Montato il tendone della Protezione civile e i vaccini in avanzo sono per i volontari.

Partiti i richiami dei vaccini agli Hub dell'Asst Franciacorta
Cronaca Bassa, 20 Marzo 2021 ore 09:45

All’Hub di Chiari, così come a Iseo, si continua a lavorare nonostante le difficoltà esterne. Montato il tendone della Protezione civile e i vaccini in avanzo sono per i volontari.

Partiti i richiami dei vaccini agli Hub dell'Asst Franciacorta

E’ tempo di richiami e tutto riprende a funzionare correttamente. Le dosi per il secondo giro, infatti, erano state messe da parte. Si punta dunque tornare alle 2.000 somministrazioni al giorno.

ASST FRANCIACORTA: UNA RACCOLTA FONDI PER L'ACQUISTO DI STRUMENTI SALVAVITA

Dopo più di una settimana di rallentamenti (dovuti agli errori di convocazione della piattaforma regionale, ma anche alla carenza di vaccini), le strutture di Chiari e Iseo sono pronte a tornare a volare. Fortunatamente, infatti, nemmeno il blocco delle somministrazioni di AstraZeneca ha avuto un impatto eccessivo: da qualche giorno era in uso prevalentemente Moderna (anche se è bene ricordare che non si può scegliere quale vaccino avere, ma vi è una assegnazione da sistema e tramite fascicolo sanitario). Così, dopo una serie di disservizi ormai ben noti e che non hanno permesso un vero e proprio decollo della campagna (non di certo dovuto all’organizzazione dell’Asst ma agli Enti superiori), si è pronti a far girare nuovamente gli ingranaggi anche in vista del mese di aprile dove, secondo quanto dichiarato dai vertici di Regione Lombardia, dovrebbe arrivare un quantitativo importante di vaccini e prenderà il via la campagna di massa.

Ricapitolando la situazione, in settimana è partito il secondo ciclo, ma il centro di Iseo è rimasto chiuso nella giornata di mercoledì, mentre Chiari ho visto lo stallo giovedì. Un modo, questo, anche per non sprecare dosi e personale impegnato ai box. Inoltre, in questo contesto dove (seppur a rilento) procede la somministrazione non soltanto agli over 80, ma anche alla fascia dai 60 in su residenti nei Comuni prioritari situati al confine tra le provincie di Brescia e Bergamo, gli altri (già annunciati tramite una fuga di notizie regionale) si chiedono quando, finalmente toccherà a loro.

Il tendone

In questo periodo non ci sono giorni di riposo e, anche la domenica si fanno miracoli. Al geodetico di Chiari, nel palazzetto di via Santissima Trinità, c’è adesso il maxi tendone della Protezione civile di Cologne. Questo sarà utilissimo per ripararsi dalle intemperie, ma anche dal sole estivo.
«Abbiamo accolto la richiesta del Provinciale con il benestare dell'Amministrazione di Cologne, da cui dipendiamo - ha spiegato Marcello Cucchi, capogruppo delle tute gialle - Domenica eravamo all'Hub per montare la struttura che solitamente allestiamo al Verziere per feste e concerti. Era dal 2019 che non la montavamo e abbiamo anche acquistato due nuove campate. E' stata una mattinata impegnativa. Ogni venerdì pomeriggio, inoltre, saremo presenti per accogliere chi è stato convocato per la somministrazione. La struttura resterà montata per l'intera campagna vaccinale».

Erano presenti al montaggio anche i «colleghi» del gruppo di Chiari.
«Ringraziamo tantissimo gli Alpini che avevano predisposto la prima tenda - hanno spiegato i volontari guidati da Alessio Buffoli - La struttura fornita dal gruppo di Cologne, con il quale collaboriamo sempre con piacere, è molto funzionale. Va inoltre rimarcato che tutto è avvenuto di domenica, con il massimo impegno. Grazie anche all’impresa edile Norbis che ha messo a disposizione un suo volontario per tutte le operazioni».
Le tute gialle, tra cui anche i colleghi di Palazzolo (molto attivi), di Pompiano, Castelcovati e altri Comuni (sono tantissimi che ruotano), si occupano di far compilare i moduli, provare la febbre e del pre ingresso. A loro si aggiungono i genitori dell’associazione Amali, i membri del Faro, gli Scout, gli instancabili Alpini e tanti altri ancora.

Le liste dei volontari

Nell’ultima settimana, verso fine giornata, alcune persone si sono presentate all’Hub di via Santissima Trinità con la speranza di poter essere vaccinati con le dosi non utilizzate (per il mancato arrivo del paziente o per le più svariate problematiche). Per quanto sia importante sapere quanto la popolazione ci tenga a ricevere la dose il prima possibile, questo non è al momento possibile. Ma attenzione, nessuna preziosissima fiala andrà sprecata, anzi. I vaccini avanzati alla fine della giornata saranno somministrati (un po’ alla volta) ai numerosissimi volontari delle associazioni che (d’accordo con l’Asst) prestano un prezioso servizio all’Hub e ne garantiscono, insieme a tutti gli operatori sanitari e dipendenti dell’Asst, il funzionamento.

Necrologie