Cronaca
brescia

Padre e figlio con l"hobby" della droga arrestati dai carabinieri

Il capofamiglia alla vista dei carabinieri ha tentato la fuga, ma è stato fermato perquisito. In casa, in camera del figlio, i militari hanno trovato altra droga e materiale per il confezionamento.

Padre e figlio con l"hobby" della droga arrestati dai carabinieri
Cronaca Brescia, 16 Gennaio 2021 ore 09:43

I Carabinieri della Compagnia di Brescia giovedì sera hanno arrestato in flagranza di reato due uomini, padre e figlio, poiché ritenuti responsabili di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Padre e figlio con l"hobby" della droga

Stava facendo rientro nella sua abitazione quando, alla vista di un posto di controllo predisposto dai militari, ha svoltato bruscamente imboccando le vie limitrofe tentando di eludere i controlli delle forze dell’ordine. La manovra del 51enne brescian non è passata inosservata: ne è nato un vero e proprio inseguimento che si è concluso poco dopo. L'uomo, già conosciuto alle Forze dell’Ordine perché inserito in ambienti di spaccio e sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai Servizi sociali, è stato perquisito sul posto ed è stato trovato in possesso di 5 dosi di cocaina, ben occultate addirittura all’interno del vano di accesso al serbatoio, e di poco più di 1000 euro in banconote di vario taglio, presumibilmente incassati dalle pregresse cessioni.

La perquisizione e l'arresto

Estesa la perquisizione nell’abitazione, i Carabinieri hanno trovat altro 30 grammi di cocaina e 5 grammi di marijuana, suddivisi in numerose dosi, oltre a materiale utilizzato per il confezionamento e un’agenda su cui erano riportati dati, recapiti telefonici e somme, verosimilmente utilizzata quale libro contabile delle attività illecite. Il tutto era occultato all’interno dell’armadio della camera da letto del figlio convivente e connivente nell’attività di spaccio. I due uomini sono stati tratti in arresto e, a seguito del giudizio direttissimo, il padre è stato condotto in carcere mentre il figlio è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Necrologie