Cronaca
reati

Operazione "Rugantino": 15 persone individuate, coinvolte nel traffico illecito di sostanze stupefacenti

L’esecuzione delle misure cautelari è stata effettuata per 9 dei 15 destinatari in quanto sei di questi, attivamente ricercati, potrebbero trovarsi all’estero

Operazione "Rugantino": 15 persone individuate, coinvolte nel traffico illecito di sostanze stupefacenti
Brescia Aggiornamento:

Operazione "Rugantino" 15 le persone individuate, coinvolte nel traffico illecito di sostanze stupefacenti.

Operazione "Rugantino": ordinanza di custodia cautelare

I Carabinieri del Comando Provinciale di Brescia, sin dalle prime ore del mattino di oggi (giovedì 13 luglio 2023), hanno dato esecuzione in provincia di Brescia ed in quelle di Milano, Bergamo, Varese e Verona, ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Brescia, su richiesta della locale Procura Distrettuale della Repubblica, nei confronti di 15 persone, di nazionalità albanese ed italiana (di cui 4 destinatari di misura in carcere, 7 agli arresti domiciliari e 4 destinatari di obbligo di dimora), ritenute presunte responsabili, a vario titolo, dei reati di detenzione, spaccio e associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di  sostanze stupefacenti.I

soggetti che si trovavano in Albania sono stati catturati grazie alla collaborazione con il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, l’Ufficio dell’Esperto per la Sicurezza a Tirana della Direzione Centrale della Polizia Criminale, la Direzione Regionale della Polizia di LEZHE e l’ufficio centrale nazionale INTERPOL di Tirana.

Un provvedimento frutto dell'attività di indagine denominata appunto  “Rugantino” che ha visto in prima linea la Sezione Operativa della Compagnia di Brescia . Ad essere messi in atto sono stati  metodi d’indagine tradizionali corroborati da attività tecniche di intercettazione telefonica/ambientale/GPS, avviate nel marzo 2019 e terminate nell’agosto 2020. Tali metodi hanno permesso di disarticolare un’associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, caratterizzata da una struttura organizzata in modo professionale che gestiva apprezzabili quantitativi di droga servendosi di un sistema di distribuzione collaudato che copriva non solo la città ma anche l’hinterland bresciano ed in particolare l’area ad est del capoluogo. In particolare è stato possibile:  accertare episodi di spaccio per una quantità totale complessiva pari a 6,5 chilogrammi di cocaina e arrestare in flagranza di reato 6 persone e sequestrare complessivamente circa 600 grammi di cocaina e 5.000 euro in contanti.

Misure cautelari per 9 dei 15 destinatari: il motivo

L’esecuzione delle misure cautelari è stata effettuata per 9 dei 15 destinatari in quanto sei di questi, attivamente ricercati, potrebbero trovarsi all’estero. Uno degli indagati, destinatario della misura cautelare dell’obbligo di dimora, è stato inoltre arrestato in flagranza di reato nel corso delle operazioni. Nella sua abitazione, nel corso della perquisizione sono stati infatti trovati   tre involucri contenenti complessivamente 25 grammi di cocaina e la somma in contanti di euro 450,00, ritenuta provento dell’attività di spaccio. L’arrestato verrà condotto oggi in tribunale per la convalida dell’arresto con giudizio direttissimo. La responsabilità penale degli indagati sarà comunque accertata solo all’esito del giudizio con sentenza penale irrevocabile.

 

 

 

Seguici sui nostri canali