Cronaca

Oncologia e sessualità, diffondere la consapevolezza

Un incontro per parlare del tema, spesso trascurato, dell'importanza della sessualità per i pazienti oncologici.

Oncologia e sessualità, diffondere la consapevolezza
Cronaca Brescia, 05 Novembre 2018 ore 17:14

A Brescia, l'8 e il 9 novembre, un convegno per diffondere l'informazione e la consapevolezza sui temi della psiconcologia e del rapporto che c'è tra oncologia e sessualità.

Il convegno

Associazione Priamo, la sezione Lombardia della Società Italiana di Psico Oncologia, e l'associazione ex Dirigenti di Banca Lombarda, hanno organizzato il convegno nazionale "La vita oltre il cancro: sessualità, fertilità, procreazione". L'obiettivo è dare spazio e voce all'ampio tema della sessualità in oncologia relativamente ai diversi piani che vi si intrecciano, oltre a quello stranamente clinico: il piano dei vissuti emotivi, il piano psicologico e relazionale, il piano della progettualità e della speranza di vita di ciascuno. Secondo le ultime ricerche, una percentuale variabile da 40 al 100% dei pazienti oncologici soffre di disfunzioni sessuali, determinate dagli interventi, ma anche dai trattamenti. Il malato oncologico però spesso tende ad eludere le domande relative alla sfera sessuale, nel timore che esse possano essere considerate "frivole", ma è invece fondamentale che il paziente sia consapevole delle conseguenze della propria malattia in ogni aspetto. "Il nostro desiderio - ha detto Diana Lucchini psicologa e psicoterapeuta, presidente dell'associazione Priamo - è quello di potare il sapere psiconcologico nelle scuole e nelle piazze. In modo da poter sdoganare i temi della sessualità e della fertilità che sono fondamentali per uomini e donne di tutte le età". Tra i temi che verranno trattati negli incontri, menopausa e andropausa indotta, la gravidanza durante o dopo il cancro, tumore in età adolescenziale, gli approcci psicologici riabilitativi.

Sessione scuole

Un attenzione speciale sarà dedicata alle scuole, e al tema dell'affettività e della sessualità in giovane età. "Molti ragazzi oggi hanno rapporti già a 13, 14 anni, - ha continuato la presidente Lucchini - senza fare uso di protezioni, restando così esposti a malattie sessualmente trasmissibili che si stanno ripresentando in maniera considerevole. Diventa quindi importante diffondere nelle scuole la consapevolezza su questo argomento". A questo sarà dedicata la giornata di giovedì 8 novembre, al Liceo Scientifico Leonardo, dove attraverso diversi incontri e convegni i relatori cercheranno di dare ai ragazzi tutte le informazioni necessarie nel campo dello sviluppo del proprio corpo e di come relazionarsi tra di loro e con esso, con le dovute precauzioni.

La serata

Un altro momento fondamentale di questa due giorni sarà lo spettacolo "L'arte dell'imperfezione" che si terrà giovedì sera all'Auditorium San Barnaba. La serata sarà divisa in due momenti, un primo momento di dibattito in cui il giornalista GianGiacomo Schiavi, modererà un dibattito tra il critico Stefano Zuffi e la psicanalista Simonetta Diena, sul tema della malattia raccontata attraverso l'arte. Il secondo momento, teatrale, vedrà protagonista Marisa Laurito, che leggerà alcuni brani estratti dal libro "I monologhi della vagina". Tutta la cittadinanza è invitata a parteciparvi.

TORNA ALLA HOMEPAGE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie