Omissione di soccorso: investe una donna e fugge. Preso dalla Locale di Montichiari

La vittima è una 66enne monteclarense alla quale è stata diagnosticata la rottura del bacino.

Omissione di soccorso: investe una donna e fugge. Preso dalla Locale di Montichiari
Montichiari, 15 Febbraio 2020 ore 06:30

Brutta avventura quella accaduta ieri sera, venerdì 14 febbraio, ad una 66enne monteclarense: mentre stava attraversando sulle strisce pedonali, è stata investita da un’auto che l’ha sbalzata sul marciapiede ed è fuggita lasciandola sull’asfalto.

L’incidente

Il fatto è avvenuto intorno alle ore 17.30 in via Mantova, all’altezza della rotonda nei pressi della frazione Boschetti.

La donna, in stato di shock, è stata soccorsa da una ragazza che si trovava a passare nei paraggi e che ha avvertito immediatamente i soccorsi.

Alla vittima, condotta all’ospedale di Montichiari, è stata diagnosticata la rottura del bacino.

Fermato per omissione di soccorso il pirata della strada

Grazie ai racconti dei testimoni e al lavoro della Polizia Locale, che ha immediatamente controllato le registrazioni delle telecamere, nella tarda serata è stato individuato il quarantenne che si trovava alla guida dell’auto.

Il pirata della strada è stato fermato nel suo comune di residenza sul Lago di Garda.

Ora dovrà rispondere anche di omissione di soccorso.

L’omissione di soccorso, infatti, nell’ordinamento giuridico italiano, è un reato di tipo omissivo nel quale chi decide la pena giudica si trova a valutare un’azione ritenuta doverosa, cioè quella di soccorrere qualcuno che si è ferito o, peggio ancora, per il quale siamo stati causa di lesioni più o meno gravi.

Il diritto penale italiano prevede che il non dare soccorso ad un ferito che necessiti di assistenza preveda pene severe  che possono arrivare, per i danni provocati sulle persone, fino alla reclusione da sei mesi a tre anni.

TORNA A HOME PAGE

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve