Omicidio-suicidio a Padenghe: nessuna lettera per spiegare il folle gesto

Omicidio-suicidio a Padenghe: nessuna lettera per spiegare il folle gesto
20 Maggio 2017 ore 15:08

Thomas Nilsson, 73 anni di origini olandesi, non ha lasciato missive. Nessuna lettera per spiegare il presunto folle gesto. La prima ricostruzione racconta di un omicidio ai danni di  Rosa Morelli , psicologa in pensione di 90 anni la moglie. Gesto culminato con un tragico suicidio. 

Questo è il quadro della macabra vicenda avvenuta stamattina a Padenghe, in via Guglielmo Marconi 9, nella seconda abitazione della coppia. 

Erano le 4 e 30 quando i vicini sono stati allertati dal forte odore di bruciato. Affacciatisi al balcone e in strada hanno visto un’auto bruciare. Le fiamme, secondo i testimoni, avrebbero raggiunto diversi metri di altezza. Durante le fasi di spegnimento ci sarebbero state anche delle piccole esplosioni. 

Sul posto i Vigili del Fuoco e i Carabinieri di Salò che, dopo aver domato le fiamme, hanno rinvenuto i due coniugi. Lui nell’abitacolo, lei (stando a quanto dichiarato), nel baule della macchina. 

Il reparto dei carabinieri della scientifica ha fatto i primi rilevamenti che confermerebbero senza troppi dubbi l’ipotesi dell’omicidio suicidio. 

Alla base del gesto, probabilmente, i problemi di salute dell’anziana donna anche se al momento nessuna ipotesi è da escludersi a priori. L’eventuale presenza di una terza persona, invece, sarebbe da escludere: la tragedia avrebbe coinvolto solamente marito e moglie


Top news regionali
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia