Garda

Oltre 2 milioni di euro dalla Regione per lo svincolo di Rovizza

Il passo successivo, fondamentale, sarà un accordo di programma che coinvolga i vari enti interessati

Oltre 2 milioni di euro dalla Regione per lo svincolo di Rovizza
Garda, 21 Agosto 2020 ore 12:40

Oltre 2 milioni di euro dalla Regione per lo svincolo di Rovizza.

Regione Lombardia

Importante novità per la bretella fantasma lungo la Sr11 in direzione Peschiera. Da diversi anni i sindaci di Sirmione e Pozzolengo stanno lavorando affinché venga terminata come da progetto. Prima di tutto per una questione di sicurezza ma anche per la salvaguardia del borgo di Rovizza e per il miglioramento dei flussi viabilistici, soprattutto durante la stagione turistica. Gli incontri sono stato innumerevoli (Prefettura, Provincia, Anas ecc), fino a quando è arrivato il decisivo passo di Regione Lombardia, che recentemente ha rotto gli indugi, assumendo un ruolo da protagonista e stanziando 2.400.000 euro per il completamento di quest’opera. Il passo successivo, fondamentale, sarà un accordo di programma che coinvolga i vari enti interessati, ovvero: Comune di Sirmione, Comune di Pozzolengo, Comune di Peschiera, Provincia di Brescia, Provincia di Verona, Regione Lombardia, Regione Veneto, Anas Lombardia e Veneto Strade. Molto soddisfatti di questo primo importante traguardo Luisa Lavelli e Paolo Bellini, sindaci di Sirmione e Pozzolengo, che da anni erano al lavoro per trovare una soluzione.

Assessore regionale Mattinzoli

«La cosa fondamentale ora è non perdere tempo – ha dichiarato l’assessore allo sviluppo economico di Regione Lombardia Alessandro Mattinzoli – L’impegno che ci prendiamo è quello di essere celeri. Abbiamo già incontrato uno dei dirigenti di Anas che si è dimostrato ben disposto nei confronti di quest’opera e abbiamo inviato una lettera a Veneto Strade. Il percorso quindi è già stato avviato». Al momento resta ancora il problema degli espropri ma, secondo Mattinzoli, avendo i fondi necessari si riuscirà ad arrivare ad un accordo grazie alla possibilità di una trattativa economica. I lavori quindi dovrebbero poter iniziare entro il 2021.

Consigliere regionale Carzeri

«Quest’opera verrà finanziata con un contributo alla Provincia di Brescia in tre tranche dal 2021 al 2023. Il fondo di 2.400.000 euro si inserisce in un piano regionale di 3 miliardi e mezzo di euro di cui beneficeranno Comuni e Province per opere ferme da diversi anni. Speriamo nei prossimi anni di poter aiutare maggiormente anche le attività e gli imprenditori».

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia