Cronaca
Garda

"O paghi o diffondiamo le tue immagini erotiche sui social", sette le vittime

Il provento delle attività illecite, ricostruito dagli investigatori, ammonta a circa 120.000 euro.

"O paghi o diffondiamo le tue immagini erotiche sui social", sette le vittime
Cronaca Garda, 04 Aprile 2022 ore 15:24

Ieri (domenica 3 aprile), i Carabinieri della Stazione di Limone sul Garda hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP di Brescia su richiesta della locale Procura, nei confronti di un giovane extracomunitario, residente in Veneto, ritenuto il presunto responsabile dei reati di “estorsione aggravata” e “diffusione di immagini o video sessualmente espliciti” ai danni di sette persone.

Attività d'indagine

Le indagini sono state avviate in seguito alla denuncia di un giovane gardesano il quale, dopo essere stato contattato su una piattaforma social da una persona con falso profilo, avviava una relazione virtuale nel corso della quale venivano scambiate immagini e video a contenuto sessualmente esplicito. La vittima aveva poi ricevuto una richiesta estorsiva dietro la minaccia di diffondere le immagini sulle principali piattaforme social e ai suoi contatti, cui ottemperava versando la somma di 700 euro su una carta ricaricabile.

Bloccata la carta

Le indagini dei Carabinieri hanno permesso di bloccare immediatamente la carta, intestata al destinatario della misura, e di recuperare la somma estorta che è stata poi riconsegnata alla vittima. Le successive attività hanno permesso di identificare un presunto complice, che veniva deferito in stato di libertà, nonché altre sei vittime del medesimo ricatto, residenti in varie parti d’Italia, alle quali erano state estorte somme tra i 100 e i 2000 euro. Il provento delle attività illecite, ricostruito dagli investigatori, ammonta a circa 120.000 euro.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie