Cronaca
VACCINAZIONE

Numero di vaccini e somministrazioni a insegnanti, over 80 e fragili: il punto di Regione

In Lombardia, stando ai dati ufficializzati da Attilio Fontana e da Letizia Moratti, a oggi sono state somministrate 2 milioni 72 mila dosi, pari all’82% di quelle consegnate

Numero di vaccini e somministrazioni a insegnanti, over 80 e fragili: il punto di Regione
Cronaca Brescia, 13 Aprile 2021 ore 08:06

Numero di vaccini e somministrazioni a insegnanti, over 80 e fragili: il punto di Regione.

«L’ultimo dato consolidato, del 10 aprile, è di 47.213 dosi somministrate in un giorno. Oggi sono iniziate le vaccinazioni della fascia 70-79 e al momento hanno aderito 664.241 cittadini. I nostri centri hub saranno impegnati per le prossime due settimane, tempo entro cui abbiamo previsto di chiudere anche questa categoria».

A confermare la stima è stato il presidente Attilio Fontana, che ha incontrato i cronisti a margine di un sopralluogo effettuato nell’hub vaccinale alla Fabbrica del Vapore di Milano. In Lombardia, stando ai dati ufficializzati da Fontana, ad oggi sono state somministrate 2 milioni 72 mila dosi, pari all’82% di quelle consegnate. Inoltre, hanno già ricevuto almeno una dose tutti gli over 80, così come gli ospiti della Rsa; questi ultimi, nell’89% dei casi hanno già ricevuto anche il richiamo.

Over 80 non prenotati e fascia 60-69 anni

Gli anziani che non avevano aderito alla vaccinazione, coloro che non hanno potuto farla per motivi di salute, o perché entrati in contatto con una persona positiva al Covid oppure perché hanno contratto il virus meno di tre mesi fa saranno vaccinati «non appena possibile». Gli ultraottantenni che non si fossero prenotati nelle scorse settimane possono farlo collegandosi al nuovo portale online.

«Sono stati presi in carico dalle Ats e dalle Asst – ha proseguito Fontana – coloro che non possono essere vaccinati perché allettati. Le squadre mobili nei prossimi giorni e nelle prossime settimane procederanno con le vaccinazioni».

Prima di aprire le prenotazioni ai lombardi tra i 60 e i 69 anni il Pirellone aspetterà di conoscere le consegne di vaccini previsti a maggio. Verosimilmente, come già anticipato in conferenza stampa, le prenotazioni dovrebbero però prendere il via tra una decina di giorni, il prossimo 22 aprile.

Capitolo insegnanti

Tra gli insegnanti invece saranno vaccinati solo quelli in attesa del richiamo, mentre per gli altri «si procederà rispettando le fasce anagrafiche – ha detto Fontana – come previsto dalla direttiva del commissario Figliuolo».

In ogni caso «entro la settimana porteremo a termine la vaccinazione delle 4 mila persone che si erano già prenotate – ha rassicurato l’assessore regionale al Welfare Letizia Moratti – e manterremo la possibilità di registrazione attiva, così da poterli chiamare quando arriverà il loro turno, in base all’età».

Titolari della Legge 104

I disabili gravi e gli invalidi ai sensi della Legge 104, che non sono stati inseriti sul portale delle Poste a causa delle liste non aggiornate fornite dall’Inps, saranno presi in carico dai medici di medicina generale, tramite le singole Ats.

«Dagli elenchi mancano coloro che sono stati registrati come disabili prima del 2010 – ha spiegato Letizia Moratti -. Ho chiesto ai medici di medicina generale di segnalare alle Ats i nominativi dei disabili che hanno in carico e quelli dei loro caregiver, tramite i certificati di riconoscimento delle patologie e codici di esenzione. Le Ats li inseriranno a loro volta sul portale delle Poste e potranno così prenotarsi».

Minori con disabilità

I caregiver dei circa 27 mila minorenni disabili, che sono stati caricati sul portale delle Poste, possono aderire alla vaccinazione indicando il codice fiscale del minore. «Nel numero – ha concluso l’assessore Moratti – sono compresi i nuclei familiari interi e tutti coloro che materialmente prestano assistenza ai minori».

Necrologie