Cronaca

Non ha commesso nessun reato, assolto il sindaco di Quinzano

Dopo 12 anni è arrivata la fine del processo

Non ha commesso nessun reato, assolto il sindaco di Quinzano
Cronaca Bassa, 05 Aprile 2019 ore 11:05

Non ha commesso nessun reato e quindi, il sindaco di Quinzano Andrea Soregaroli, è stato assolto.

Non ha commesso reati, assolto il sindaco di Quinzano

Dopo 12 anni di accuse e processi, il sindaco di Quinzano Andrea Soregaroli è stato assolto da tutte le accuse per quanto riguarda l'impianto di biomasse che non è mai stato realizzato. L'ha stabilito il giudice ieri, durante l'ultimo processo, dove il nuovo sostituto procuratore (ovvero l'accusa) ha chiesto non più tardi di qualche settimana fa l'assoluzione, sia per il primo cittadino che per altri otto imputati. Le accuse erano di aver percepito indebitamente del denaro, associazione a delinquere e abuso d'atti d'ufficio e truffa aggravata per la realizzazione di un impianto  che avrebbe dovuto risolvere la situazione dei reflui sul territorio.

A processo Tomasini

A processo, prima che tutto cada in prescrizione, andrà Pietro Tomasini, amministratore delegato della Enerbio Srl che anni fa percepì oltre 200mila euro dalla Regione per la realizzazione dell'impianto.

TORNA ALLA HOME 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie