Cronaca

"No moschea" Estrema destra di nuovo a Palazzolo

Inoltre ieri sera erano presenti tre militanti di Forza Nuova con la maglia riportante la scritta Trincea Urbana.

"No moschea" Estrema destra di nuovo a Palazzolo
Cronaca Sebino e Franciacorta, 01 Agosto 2018 ore 18:35

"No moschea": Estrema destra di nuovo a Palazzolo contro l'area acquistata da un'associazione di stranieri a San Giuseppe.

"No moschea" Estrema destra di nuovo a Palazzolo

Militanti di Forza Nuova a Palazzolo per manifestare contro una moschea che ancora non esiste. Non è la prima volta che gli estremisti organizzano questo tipo di protesta. Nella notte è stato affisso un altro manifesto con la scritta "No moschea" proprio fuori dall'immobile in cui fino a qualche mesa fa aveva sede una fabbrica. Inoltre, ieri sera tre militanti con la maglia Trincea Urbana hanno presenziato al Consiglio comunale. In questa sede, il sindaco Gabriele Zanni, discutendo con il consigliere dei Mos Alessandro Mingardi, ha spiegato che i controlli a San Giuseppe stanno continuando.

Il comunicato

"Nei giorni scorsi le attività all’interno della struttura sita nel quartiere San Giuseppe, vivino all’oratorio, sono riprese a pieno ritmo - si legge nel comunicato - Il sindaco Zanni ha riferito in Consiglio comunale di numerosi controlli effettuati dalle forze dell’ordine, che hanno portato a rilevare l’avvio di un’attività produttiva di assemblaggio, peraltro non autorizzata e quindi contestata dall’amministrazione stessa. Evidentemente però tutto ciò non ha impedito agli “occupanti” lo stabile di proseguire nelle loro attività. I residenti, preoccupati e disturbati dall’intenso via vai di persone a tutte le ore, e per niente rassicurati dalle affermazioni del primo cittadino, hanno ripetutamente segnalato alla sezione Forza Nuova Franciacorta quanto stava avvenendo: costante trasporto di materiali vari all’interno della struttura, rumori durante il giorno e canti durante le ore serali. Non ci facciamo prendere in giro da nessuno hanno affermato i militanti. Tutto lascia presagire che l’attività all’interno della ex fabbrica non sia certo artigianale e manifatturiera, ma verosimilmente legata al culto. Una moschea".

 

Necrologie