CORONAVIRUS

«Nessun tampone di ritorno da Mykonos: ho chiamato io, ma quanti altri lo hanno fatto?»

La testimonianza di un giovane gardesano di ritorno dalla Grecia

«Nessun tampone di ritorno da Mykonos: ho chiamato io, ma quanti altri lo hanno fatto?»
Garda, 28 Agosto 2020 ore 09:06

«Nessun tampone di ritorno da Mykonos: ho chiamato io, ma quanti altri lo hanno fatto?».

In aeroporto come fantasmi e tampone svolto solo per senso di responsabilità, ma senza alcun controllo e tutto rigorosamente su base volontaria. E’ questa la storia C.V., ragazzo gardesano di ritorno da Mykonos, dove ha trascorso alcuni giorni con gli amici. Al rientro in Italia dalla Grecia i controlli sono stati nulli, nonostante gli obblighi imposti dalla legge per i rientranti da Malta, Spagna, Grecia e Croazia, che prevedono che il tampone venga effettuato entro le 48 ore dall’ingresso in Italia. Ma sulle misure di sicurezza, anche la Grecia non ha dato il buon esempio. «Il nostro viaggio è iniziato prima che la situazione dei contagi si complicasse – racconta il giovane – quando siamo partiti non erano previsti né i tamponi al rientro in Italia, né il lockdown che abbiamo incontrato a Mykonos, situazione che avrebbe sicuramente cambiato i nostri piani. Arrivati sull’isola abbiamo cercato nel limite del possibile di limitare i contatti e vivere serenamente la nostra vacanza, ma chiaramente essendo le vie e le strade molto strette, a volte era davvero impossibile rispettare le distanze. Il tutto aggravato dal fatto che praticamente nessuno indossava la mascherina». Ma ad aver mutato la situazione è stato il «mini-lockdown» osservato su l l’isola. «Si trattava di un lockdown a tempo che scattava a mezzanotte. Una assurdità perchè le persone affollavano i locali fino a quell’ora e poi venivano in massa espulse, creando molti più assembramenti rispetto ad una normale apertura in cui le persone vanno via con il trascorrere della notte. A quel punto ti trovavi in centinaia a percorrere lo stesso tratto senza possibilità di distanziarti più di tanto…».

Leggi l’articolo completo in edicola con MontichiariWeek oppure sulla versione online del settimanale. Per scoprire come CLICCA QUI

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia