A MONTICHIARI

All’alba sono atterrate le prime dosi di vaccino per Brescia

Scortati da carabinieri e poliziotti, i vaccini sono partiti alla volta degli ospedali di Brescia (Civile, Poliambulanza, Città di Brescia) e provincia (Chiari, Desenzano, Esine).

All’alba sono atterrate le prime dosi di vaccino per Brescia
Cronaca Montichiari, 30 Dicembre 2020 ore 08:52

Stamattina, alle 6, un velivolo dell’Aeronautica militare è atterrato presso l’aeroporto di Montichiari con un carico di vaccini contro il Coronavirus destinato all’Italia, 17mila dosi di vaccino Pfizer. Appena scaricato il materiale è stato assunto in carico dai carabinieri delle Sos (Squadre Operative di Supporto dell’Arma) che ha scortato il successivo trasporto presso un punto di destinazione intermedio a Castenedolo. Qui i vaccini, scortati da pattuglie dei carabinieri e della Polizia, sono partiti alla volte degli ospedali di Brescia (Civile, Poliambulanza, Città di Brescia) e Provincia (Chiari, Desenzano, Esine). L’operazione si è conclusa alle 10.

Poche ore di ritardo

Il volo avrebbe inizialmente dovuto atterrare nella giornata di martedì 29 dicembre, ma i disagi causati dal maltempo hanno portato a un leggero ritardo. Smistati i pacchi destinati ai vari ospedali della città e della Provincia, sotto l’occhio attento delle forze dell’ordine che hanno scortato le dosi, i vaccini hanno poi preso la via degli ospedali.

Dosi per il personale sanitario

Come da cronoprogramma di distribuzione, le prime dosi del vaccino sono destinate agli operatori sanitari, mentre continuano gli studi della contagiosa variante “bresciana” del Covid, che ha la stessa mutazione (ma con qualche mese di anticipo) rispetto alla variante “inglese”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità