Cronaca
malasanità

Muore in ambulanza dopo cinque ore di agonia, medici indagati per omicidio colposo

La donna da anni residente a Battipaglia, era originaria di Palazzolo sull'Oglio.

Muore in ambulanza dopo cinque ore di agonia, medici indagati per omicidio colposo
Cronaca 19 Maggio 2022 ore 17:50

É morta dopo cinque ore di agonia sull’ambulanza parcheggiata fuori dall’ospedale: la vittima di quello che sembra a tutti gli effetti un clamoroso caso di malasanità, è la 54enne Giuseppina Lozza, originaria di Palazzolo sull'Oglio ma residente a Battipaglia da circa 30 anni. Per questo motivo la famiglia si è rivolta immediatamente all'avvocato Assunta Mutalipassi.

Una notizia che ha sconvolto l'intera comunità

La notizia dell’apertura del fascicolo per omicidio colposo nei confronti di tre medici dell’ospedale campano è arrivata poco prima della stampa di ChiariWeek. Una notizia che tocca anche la comunità di Palazzolo, dove ancora vive la figlia Ileana. La donna giovedì scorso era stata trasportata in ospedale a bordo dell’ambulanza perché accusava fortissimi dolori all’intestino. Insieme a lei c’era la figlia 18enne Mariavittoria Gallo.

"Le ha tenuto la mano mentre vomitava, ma in cinque ore non è stata assistita da alcun medico, soltanto un uomo di nome Paolo, come riportato dalla figlia (infermiere o volontario) è salito più di una volta su quell’ambulanza - ha continuato l’avvocato della famiglia - In ospedale non c’era posto? In cinque ore sarebbero riusciti ad arrivare anche a Napoli. Nelle vicinanze c’erano altre tre strutture. Dall’autopsia è emersa la presenza di un corpo estraneo: se le avessero fatto la radiografia, l’avrebbero salvata".

Una notizia che ha sconvolto le due figlie, il marito Francesco Gallo e il figlio Stefano. Il funerale è stato celebrato oggi, giovedì 19 maggio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie