Cronaca
capriano del colle

Moria di tortore, i risultati delle analisi: è colpa della peste aviaria

La malattia, hanno rassicurato dall’Ats, non colpisce l’uomo

Moria di tortore, i risultati delle analisi: è colpa della peste aviaria
Cronaca Bassa, 04 Febbraio 2021 ore 13:04

E’ la peste aviaria, una malattia tipica della fauna selvatica, la causa della moria di tortore che nelle scorse settimane aveva allarmato non poco gli abitanti di Capriano.

Moria di tortore: è colpa della peste aviaria

Decine di carcasse, improvvisamente, avevano fatto la loro comparsa in paese e sul Montenetto (se ne sono contate più di 50): una cittadina residente in una cascina, preoccupata, aveva segnalato la situazione all’Ats, subito intervenuta per prelevare dei campioni e procedere con le analisi. I risultati sono arrivati mercoledì, nel tardo pomeriggio.

«L’Istituto Zooprofilattico ha isolato nelle carcasse analizzate l’agente patogeno della Malattia di Newcastle (ND), detta anche pseudopeste aviare - si legge nella nota diffusa dall’Ats - Il serbatoio naturale dei Paramyxovirus aviari è rappresentato dagli uccelli selvatici, dove risulta endemico con sviluppo sporadico di importanti episodi di mortalità»

La malattia contratta da questi uccelli, hanno poi rassicurato dall’Azienda, non è trasmissibile all’uomo e in caso di focolai in animali selvatici (al contrario degli allevamenti intensivi per cui «è prevista l’attuazione di misure comunitarie contro la malattia di Newcastle) non è prevista l’adozione di misure di contenimento.

Necrologie