Minacce e botte alla moglie, scatta il codice rosso

I carabinieri hanno notificato una serie di misure cautelari a un 33enne di Gavardo

Minacce e botte alla moglie, scatta il codice rosso
Garda, 27 Settembre 2019 ore 14:34

Le minacce come pure le violenze nei confronti della moglie erano purtroppo all’ordine del giorno. E così per un 33enne di Gavardo è scattato il codice rosso ad opera dei carabinieri

Il codice rosso

L’intervento dei carabinieri della stazione di Gavardo è scattato a seguito di una denuncia di maltrattamenti (il cosiddetto codice rosso). L’uomo, da qualche tempo separato dalla donna, si era reso responsabile di minacce anche telefoniche, continui maltrattamenti e violenze nei confronti della moglie 39nne, anche alla presenza del figlio della coppia. Sebbene più volte picchiata, la donna non aveva mai denunciato il marito. Di recente ha trovato però la forza di ritornare, unitamente al figlio, presso la casa dei genitori e chiedere la separazione. È proprio presso l’abitazione che l’ex marito l’ha raggiunta minacciando di sfondare la porta se non l’avesse fatto entrare. La donna ha chiamato i Carabinieri che sono subito intervenuti a fermare l’uomo. I militari hanno convinto la donna a denunciare le minacce e le violenze subite e trasmesso l’atto alla competente autorità giudiziaria. . Nei confronti del 33enne è scattata la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, il divieto di comunicare con qualsiasi mezzo e di mantenere una distanza minima di 200 metri in caso di fortuito incontro.

TORNA ALLA HOME PAGE 

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve