Minacce e aggressioni sugli autobus

Minacce e aggressioni sugli autobus
31 Ottobre 2016 ore 10:04

Le linee di autobus che collegano la città di Brescia con i paesi della provincia, sono ormai terreno fertile per atti quotidiani di bullismo e aggressioni ai conducenti. Lo scenario è sempre lo stesso: ragazzi e lavoratori a cui viene chiesto di esibire il regolare documento di viaggio e che sprovvisti, reagiscono in maniera inappropriata e spesso violenta. Il finale vede conducenti aggrediti o insultatie l’arrivo delle forze dell’ordine locali. Qualunque sia la linea o la compagnia di viaggio, purtroppo, per autisti e controllori,il regolare svolgimento del proprio lavoro diventa ogni giorno una battaglia.

L’utlimo episodio risale a qualche giorno fa quando un 18enne – studente del liceo Don Milani di Montichiari e residente a Bedizzole – si e rifiutato di pagare il biglietto. I controllori hanno richiesto spiegazioni e generalità per imputare la sanzione. Il giovane, non solo ha fornito generalità false ma è anche andato in escandescenze aggredendo verbalmente i controllori. Chiamati gli agenti della polizia locale,  il ragazzo è poi fuggito verso l’Istituto superiore Don Milani, dove ha seguito regolarmente lo svolgersi delle lezioni.

Spesso però oltre alle minacce verbali, autisti e controllori si trovano a fronteggiare veri e propri atti di violenza. Come è successo a Nadia Giuzzi, autista monteclarense, che lo scorso luglio ha subito un’ aggressione fisica durante un servizio. Anche mercoledì scorso, l’autista monteclarense si è trovata a fronteggiare una serie di insulti arrivati da un terzetto di stranieri risedenti a Carpenedolo e anche questa volta, Nadia Giusti si è trovata costretta a chiamare la polizia locale per evitare lo scontro.

Un danno oltre che fisico, anche economico per tutte le compagnie di trasporto pubblico. Dopo i continui episodi, sono arrivate diverse proposte – tornelli all’ingresso, pagamenti all’ingresso e all’uscita – volte a fronteggiare i mancati pagamenti e proteggere conducenti e controllori dalle aggressioni fisiche e verbali.  


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia