Cronaca

Metodo mafioso nell'incursione al night di Rovato

Nel processo di secondo grado ai danni di Giuseppe Papaleo è stata riconosciuta l'aggravante chiesta dal pm

Metodo mafioso nell'incursione al night di Rovato
Cronaca Sebino e Franciacorta, 30 Maggio 2019 ore 16:12

Era stato condannato in primo grado per due estorsioni, una ai danni dei titolari del Burlesque di Rovato. Ed era sospettato di essere il mandante dell'incursione violenta del settembre 2013, quando nel locale notturno di via Primo Maggio esplosero colpi d'arma da fuoco. In secondo grado Giuseppe Papaleo è stato assolto dall'altra accusa di estorsione. Ma la Corte d'Appello ha riconosciuto l'aggravante del metodo mafioso per i fatti avvenuti a Rovato.

Metodo mafioso

L'aggravante del metodo mafioso era stata chiesta dal pm. Esclusa nel primo grado di giudizio, è stata però riconosciuta davanti alla Corte d'Appello del Tribunale di Brescia. Parzialmente accolta anche la richiesta del difensore di Papaleo, che auspicava l'assoluzione e l'ha ottenuta, ma solo per una delle due estorsioni. L'approfondimento su Chiari week. E, quindi, in edicola dal 31 maggio.

TORNA ALLA HOME PAGE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie