Chiari

Mercati spostati e divieto di assembramenti: firmata un'ordinanza per arginare i contagi

Mercato spostato in viale Cadeo, parchi chiusi e distanze per evitare la trasmissione del virus. Ecco il contenuto. Previste anche multe per chi non rispetta le regole.

Mercati spostati e divieto di assembramenti: firmata un'ordinanza per arginare i contagi
Cronaca Bassa, 26 Febbraio 2021 ore 10:59

Come preannunciato nei giorni scorsi l’Amministrazione di Chiari ha ritenuto doveroso, vista la situazione preoccupante dell'Ovest bresciano, emanare un’ordinanza con ulteriori misure restrittive per contrastare la diffusione del virus Covid 19 sul nostro territorio cittadino.

Un'ordinanza per arginare i contagi

Nel documento firmato dal sindaco Massimo Vizzardi, in particolare si ordina lo spostamento temporaneo dei mercati settimanali del martedì, giovedì e sabato in viale Cadeo e il divieto di fumo in tutta l’area mercatale. Segue poi la chiusura al pubblico “h24” delle aree gioco (compresi i campi da gioco) di tutti i parchi pubblici, considerata l’alta affluenza che genera assembramento, dovuta anche alla sospensione delle attività scolastiche e ludiche, nonché alle modifiche del clima stagionale, rimanendo invece aperte le aree verdi.

I divieti

Vige inoltre il divieto di riunirsi in tre o più persone mantenendo una distanza inferiore a metri 2 l’una dall’altra; il divieto di consumare cibi o bevande, nonché fumare sigarette o simili, in presenza di più di due persone, comunque mantenendo una distanza non inferiore a metri 2 l’una dall’altra in quanto, come sopra evidenziato, non verrebbe indossata correttamente la mascherina; il divieto di consumare cibi o bevande, nonché fumare sigarette o simili, in prossimità dell’ingresso dei pubblici esercizi e degli esercizi commerciali per evitare l’intralcio alle persone in transito e comunque ad una distanza inferiore a metri 10.

Disposizioni e multe

Le disposizioni sono efficaci fino alla revoca.Ffatte salve ulteriori disposizioni o modifiche o proroghe delle misure restrittive e di contenimento.
Il mancato rispetto della presente ordinanza è punito ai sensi dell'art. 4, comma 1 del D.L. n.19 /2020 convertito con L. n. 35/2020 (da 400 a 1000 euro - pagamento in misura ridotta € 400 - pagamento entro 5 giorni € 280,00).

Necrologie