Capriolo

Mensa di Francesco "sfrattata", la denuncia corre sui social

Nei giorni scorsi è giunta una lettera nella quale si intima all'associazione di lasciare i locali entro trenta giorni.

Mensa di Francesco "sfrattata", la denuncia corre sui social
Cronaca Bassa, 30 Maggio 2021 ore 10:07

Nei giorni scorsi è giunta nella sede di via Miola 106 una lettera nella quale si dispone che entro trenta giorni l'immobile dovrà essere liberato.

Profondo dispiacere

Sui social queste sono le parole da parte di coloro che animano l'associazione.

A suo tempo abbiamo aperto questa pagina per tenere informati i sostenitori, benefattori ed utenti, di tutto quello che riguarda la nostra associazione. Oggi con enorme dispiacere dobbiamo pubblicare quanto sotto:

Intimazione a lasciare il locale della mensa entro 30 giorni.
Gli accordi con il proprietario ormai deceduto erano fino al 2023, l'erede evidentemente non intende rispettare la parola che era sacra per il proprietario, evidentemente la parola e la stretta di mano dei morti non ha più memoria ed onore. Inoltre risarcimento danni perché il locale non è ben tenuto. Chi conosce ed ha visitato la mensa sa come noi ci teniamo ad avere tutto in ordine. Mandare una ingiunzione in questo particolare momento di crisi dove 85 famiglie da noi sostenute possono soddisfare le loro necessità alimentari, sia di una inumanità indegna, assenza di carità cristiana che sfiora l'incredibile. Noi continueremo ad aiutare chi ne ha bisogno finché saremo letteralmente buttati fuori dalle forze dell'ordine. Contiamo come sempre, ci siete stati accanto per tutti questi anni, sulla vostra solidarietà.

Necrologie