Mega truffa a Palazzolo: i clienti pagano le auto, ma il salone sparisce

Il fatto è avvenuto a San Pancrazio: decine le persone, provenienti da tutta Italia, fregate da questi delinquenti.

Mega truffa a Palazzolo: i clienti pagano le auto, ma il salone sparisce
Sebino e Franciacorta, 04 Giugno 2019 ore 08:38

Aggiornamento delle 12

Sale il numero delle persone truffate che hanno sporto denuncia dai carabinieri: complessivamente si tratta di un colpo da oltre 200mila euro. E il numero potrebbe crescere ancora.

Mega truffa a Palazzolo: i clienti pagano le auto, ma il salone sparisce

Auto di lusso a prezzi stracciati. Ma era tutta una truffa. La maggior parte dei clienti si è resa conto del raggiro solo venerdì, quando sono arrivati (da tutta Italia) a Palazzolo. Decine di persone, a fine maggio, erano già venute in città per provare le macchine (alcune di lusso) del salone Auto Manuel di via Firenze. Hanno pagato con bonifici (chi ci ha segnalato la vicenda dalla Sardegna ha perso 17mila euro per una Golf) e quando sono andati per ritirare l’auto hanno trovato il salone chiuso e vuoto. Nessuna auto. Numerose le denunce che sono state fatte ai carabinieri: non solo di Palazzolo, ma anche nelle stazioni dei Comuni di residenza dei truffati.

La truffa e le denunce

Sembrava tutto riuscito alla perfezione. E’ difficile dire con esattezza quanto si siano intascati e quante persone abbiano fregato, ma una cosa è certa: nella regnatela di questo gruppo di delinquenti (ovviamente esperti del mestiere) sono finite decine di persone provenienti da tutta Italia e sicuramente il valore del bottino supera di molto i 100mila euro. Ad alzare per primi la voce sono stati alcuni dei clienti che venerdì mattina, da diverse parti dell’Italia (Pesaro, Genova, Torino, La Spezia e Puglia) sono venuti a Palazzolo, nella frazione di San Pancrazio per ritirare le auto che avevano pagato. Alla stazione di Palazzolo sono state sporte otto querele, ma altre sono state fatte nelle stazioni dei Comuni dove risiedono le persone truffate.

TORNA ALL’HOMEPAGE

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia