Elezioni

Matteo Salvini a Rovato per sostenere il sindaco Belotti

Centinaia di persone al Foro Boario per l'arrivo del leader della Lega.

Matteo Salvini a Rovato per sostenere il sindaco Belotti
Sebino e Franciacorta, 02 Settembre 2020 ore 17:25

C’erano tanti esponenti della Lega mercoledì pomeriggio al Foro Boario per sostenere la candidatura di Tiziano Belotti, che si ripresenta alla guida di una coalizione di Centrodestra in cui, al Carroccio, si affiancano Forza Italia e Fratelli d’Italia. Ma a infiammare la folla è stato l’arrivo, (un po’ in ritardo sull’orario annunciato), di Matteo Salvini.

Città blindata

Transenne e percorsi pedonali obbligati e una massiccia presenza di Forze dell’Ordine. Così Rovato si è preparata ad accogliere Matteo Salvini. In zona Corso Bonomelli era presente un presidio di protesta, ma non si sono registrati problemi di ordine pubblico. Per garantire il distanziamento sono stati predisposti posti a sedere, anche se alla fine del comizio la gente si è accalcata (rigorosamente con la mascherina) per la foto di rito col “capitano”.

Matteo Salvini a Rovato

Nel suo discorso Salvini ha ribadito i cavalli di battaglia della Lega. Dal “no agli sbarchi di clandestini” al sostegno ai lavoratori “dimenticati” dal Governo. Duramente contestato l’operato del ministro  Lucia Azzolina per quanto concerne la scuola, ma forti critiche sono state mosse anche al ministro Teresa Bellanova per la gestione delle politiche legate al turismo e al lavoro stagionale agricolo. “Non sono rimasti più argomenti alla sinistra – ha tuonato Salvini – Sono in giro a cercare i fascisti, i razzisti… Ma qui non ci sono fascisti, ci sono solo centinaia di cittadini che sono orgogliosi di essere italiani”. Stringendo le mani al sindaco uscente Belotti, il leader del Carroccio ha sottolineato l’importanza del voto a Rovato. Sul processo che dovrà affrontare il 3 ottobre a Catania, Salvini ha aggiunto: “Non sono minimamente preoccupato: io per l’Italia, se serve, vado in galera a testa alta”.

5 foto Sfoglia la gallery

Tanti esponenti della Lega

Al fianco dei candidati consiglieri (che sono stati presentati uno a uno) nella lista della Lega, una delle quattro a sostegno del sindaco uscente Belotti, c’erano numerosi esponenti locali e nazionali del Carroccio. L’europarlamentare Oscar Lancini, l’assessore regionale Fabio Rolfi, il segretario Paolo Grimoldi e molti altri. A fare gli onori di casa l’ex vicesindaco (si è dimesso nel 2018) Pierluigi Toscani. Nel suo discorso Belotti ha ringraziato gli elettori della Lega per la vittoria nel 2015 e sottolineato che stavolta a sostenere la sua candidatura ci sono tre partiti e una civica.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia