Conferme e sguardo al futuro

Matteo Bussei è stato riconfermato alla guida di Garda Musei

Per il 2021 tra gli obiettivi quello di allargare la compagine associativa con soggetti di alto profilo e rappresentativi del territorio e della cultura.

Matteo Bussei è stato riconfermato alla guida di Garda Musei
Cronaca Garda, 09 Dicembre 2020 ore 14:55

Fine dell’anno, tempo di bilanci per Garda Musei.

Il presidente

Per il terzo anno consecutivo Matteo Bussei è stato eletto all’unanimità Presidente di GardaMusei, l’associazione culturale diretta da Giordano Bruno Guerri e che ha tra i soci: Banca Valsabbina, Centrale Idroelettrica di Riva del Garda, Comunità Montana Parco Alto Garda Bresciano, Consorzio Albergatori e operatori turistici di Desenzano del Garda, Cremona, Desenzano del Garda, il Vittoriale degli Italiani, il Museo del Divino Infante, Fondazione Valle delle Cartiere, Garda, Gardaland, Gardone Riviera, Manerba del Garda, MuSa Museo di Salò, Museo delle Mille Miglia, Museo Diocesano di Brescia, Peschiera del Garda, Provincia di Brescia, Salò, Sirmione e Toscolano Maderno.

Obiettivi per il 2021

Per il 2021 tra gli obbiettivi ci si propone di allargare la compagine associativa con soggetti di alto profilo e rappresentativi del territorio e della cultura. Inoltre GardaMusei, visto l’anno appena passato, si dedicherà ad intensificare la promozione e la creazione di eventi per cui, tra l’altro, si è partecipato ad un Bando promosso da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia. L’anno concluso si chiuderà con un bilancio comunque positivo sia dal punto di vista economico che dal punto di vista operativo. Una gestione parsimoniosa ha permesso di dimezzare le quote pagate dai soci, ma con un intenso lavoro che ha consentito di intensificare e rafforzare la presenza sui social, con attività originali. Si è pensato di avvicinare la cultura ai turisti tramite l’interazione con gli stessi attraverso i canali Instagram, Facebook, Twitter e Youtube.

Da marzo 2020 ha preso il via la GardaMusei Challenge, una sfida con cadenza settimanale, il martedì, che prevede la pubblicazione di quattro quiz a scelta multipla. Il quiz, sul profilo Instagram, consente l’interazione con il turista digitale, tramite un’apposita funzione. É stata poi sfruttata la nuova funzione di Instagram guide per realizzare (primi tra tutte le realtà simili alla nostra) delle guide del territorio in italiano e in inglese. Sono state pubblicate per il momento due guide: una sui sentieri gardesani in alta quota e una dedicata alla descrizione di tutti i soci. Seguiranno guide specifiche sulla musica, sui lungolaghi, sulle tradizioni e sugli eventi del Garda.

Garda Musei scelto dagli studenti come tirocinio

A partire da agosto 2020 è stata incrementata l’attività attraverso giovani stagisti che hanno scelto GardaMusei per il loro tirocinio curricolare. Gli stagisti svolgono dalle 200 alle 250 ore svolgendo attività concordate e compatibili con il loro percorso di studi. Attualmente ci sono convenzioni attive con: LABA – Libera Accademia delle Belle Arti di Brescia, HDemia Santa Giulia di Brescia, Università Cattolica, Università degli studi di Verona, Università degli Studi di Milano Bicocca, Università degli Studi di Trento. Sono stati attivati diversi tirocini universitari, ma le richieste sono il triplo. Con la collaborazione degli stagisti è stato avviato il progetto per i Podcast GardaMusei. Anche in questo caso GardaMusei è pioniera nel settore: esistono infatti podcast di ambito culturale, ma sono perlopiù pubblicati da singoli musei (e quasi sempre stranieri) oppure da enti privati. Le registrazioni verranno raccolte in due serie: una dedicata agli adulti, con una serie di puntate della durata di circa dieci minuti, e una dedicata ai più piccoli, con registrazioni di circa due o tre minuti. La pubblicazione dei podcast sfrutterà tutte le piattaforme possibili, comprese Spotify e iTunes. Il podcast vengono scritti e registrati dai singoli studenti con la supervisione del personale dell’associazione.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità