Cronaca
La cerimonia

Marenzino d'oro e benemerenze: Coccaglio premia i suoi cittadini meritevoli

Come da tradizione sono stati assegnati durante la festa dei Patroni. Otto i premiati, mentre il più alto riconoscimento è stato assegnato a Francesca Donghi per il suo grandissimo gesto di generosità: aveva donato un rene al marito

Marenzino d'oro e benemerenze: Coccaglio premia i suoi cittadini meritevoli
Cronaca Sebino e Franciacorta, 20 Novembre 2022 ore 14:09

Il paese è tornato a celebrare i Santi Maurizio e Giacinto in grande stile fra riti solenni, toccanti concerti, bancarelle, mercatini e, soprattutto, civismo. La festa per il Quinquennale dei Patroni di Coccaglio, come da tradizione, è stata la cornice per la consegna delle benemerenze civiche e del Marenzino d'oro, la più importante onorificenza concessa dal Comune, a cittadini e associazioni meritevoli che si sono distinti per la comunità.

Coccaglio premia i suoi cittadini meritevoli

Il Marenzino d’oro, il più alto riconoscimento del Comune, e le benemerenze sono riservate cittadini o realtà che si sono distinti per merito in ambito sportivo, artistico, scientifico, storico-folkloristico o in quello legato all’impegno nel sociale. Persone di buon cuore, sempre al servizio della propria comunità, d'esempio per il prossimo, che questa mattina (domenica 20 novembre) sono state le protagoniste della cerimonia andata in scena all'auditorium alla presenza di tutta l'Amministrazione comunale, del parroco don Gianfranco Rossi, del comandante della Polizia Locale Luca Leone: un importante momento per premiare un impegno costante e disinteressato, capace di fare la differenza. "Non sono però gli unici esempi di valore nella comunità, ce ne sono moltissima altri di cui magari non è stata avanzata la candidatura e di cui non siamo a conoscenza", ha voluto però sottolineare il sindaco Alberto Facchetti evidenziando come i riconoscimenti consegnati siano un premio non solo per la persona, quanto per il valore da essa rappresebntato per l'intera comunità di cui fa parte per cui rappresenta un modello.

Le benemerenze civiche

Le benemerenze sono state consegnate di fronte a un auditorium gremito a otto fra cittadini e associazioni meritevoli.

  • Alla famiglia di Riccardo Bonassi, che nei mesi scorsi ha aperto le porte a una famiglia ucraina in fuga dalla guerra facendosi carico delle sue necessità con grande spirito di accoglienza
Famiglia Bonassi
Famiglia Bonassi
  • A Tiziana Bosio per  la costante disponibilità in ambito oratoriale, a fianco dei giovani e della missioni in Africa, e in ambito artistico quale presidente del Coro femminile Luca Marenzio
Tiziana Bosio
Tiziana Bosio
  • Agli Alpini per l'impegno nelle iniziative solidali a favore della comunità, soprattutto durante l'emergenza Covid
Gruppo Alpini
Gruppo Alpini
  • A Ornella Boraschi del Patronato Acli, per la sensibilità umana e sociale dimostrata verso i  bisogni delle persone
Ornella Boraschi
Ornella Boraschi
  • All'associazione Pensionati per l'altruismo e empatia verso il prossimo
Associazione Pensionati
Associazione Pensionati
  • Al gruppo di Protezione civile per la partecipazione alle operazioni di emergenza di protezione civile, con opere di assistenza alla popolazione con altruismo e abnegazione
Protezione civile Coccaglio
Protezione civile Coccaglio
  • A Ilaria Treccani per i meriti sportivi nel campo delle bocce
Ilaria Treccani
Ilaria Treccani
  • Ai Volontari del soccorso per il servizio a favore degli utenti più fragili della comunità
Volontari del soccorso
Volontari del soccorso

Il Marenzino d'oro

Un momento speciale è stato dedicato alla consegna del Marenzino d'oro a Francesca Donghi, protagonista di un grande e bellissimo atto di generosità. La coccagliese, infatti, ha donato un rene al marito diventando "uno straordinario modello di amore e dedizione coniugale che va al di là di ogni pensiero". Un gesto di estremo valore riconosciuto anche dalla comunità con il più alto premio civico, assegnato alla presenza del presidente dell'Aido di Coccaglio, Lino Lovo, che come l'Amministrazione non ha mancato di complimentarsi con Francesca per la scelta coraggiosa e per aver contributo ba diffondere la cultura del dono degli organi.

Francesca Donghi
Francesca Donghi

 

 

 

 

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie