Marco e Paolo celebrano la memoria dello zio Augusto Lozzia

L'artista varesino di nascita, dal 1927 divenne cittadino di Gardone Riviera: a lui è intitolata la scuola primaria della località rivierasca

Marco e Paolo celebrano la memoria dello zio Augusto Lozzia
Garda, 23 Agosto 2018 ore 18:46

I nipoti dell’artista, Marco e Paolo Andreoli Lozzia,  nel 2011, dopo la morte del cugino, il professor Antonio Lozzia (figlio del pittore), hanno ricevuto in eredità il compito di custodire la memoria dello zio.

Varie sono le iniziative alle quali i due fratelli hanno dato vita a tal fine: la creazione di un sito internet, pagine social (Facebook e Instagram), un canale Youtube e un e-book dedicati al pittore.

Si dicono pronti a collaborare con quanti (associazioni, scuole, circoli) abbiano il desiderio di entrare in contatto con la produzione artistica di Augusto Lozzia.

L’artista varesino si trasferì a Gardone Riviera nel 1927: soggetti delle sue opere non furono solo i magnifici paesaggi rivieraschi ma anche i personaggi che li abitavano.

Sarà proprio nella sua amata Gardone che si spegnerà il 31 dicembre 1962 all’età di 66 anni.

 

 

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia