scambio epistolare

Manerbio, due fratellini scrivono al Presidente Mattarella… e lui risponde

Nella lettera si legge: "Il Capo dello Stato ha avuto modo di apprezzare il vostro spirito civico e la vostra spiccata sensibilità verso tematiche di grande importanza sociale, e lo conforta ricevere parole responsabili, che fanno ben sperare, soprattutto quando provengono dai ragazzi”

Manerbio, due fratellini scrivono al Presidente Mattarella… e lui risponde
Cronaca Bassa, 29 Gennaio 2021 ore 18:48

Jacopo e Davide Selleri, i fratellini di 11 e 9 anni che a dicembre avevano scritto al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella chiedendo di promuovere una campagna pro ambiente, hanno ricevuto risposta.

Due fratellini scrivono al Presidente Mattarella… e lui risponde

Nella lettera, firmata dal consigliere direttore dell’Ufficio di Segreteria del Quirinale Simone Guerrini, si legge:

“Il Presidente della Repubblica ha ricevuto la vostra lettera e mi incarica di ringraziarvi per averlo reso partecipe delle vostre importanti considerazioni e delle proposte per proteggere l’ambiente in cui viviamo. Il Capo dello Stato ha letto con attenzione i vostri suggerimenti e ha avuto modo di apprezzare il vostro spirito civico e la vostra spiccata sensibilità verso tematiche di grande importanza sociale, e lo conforta ricevere parole responsabili, che fanno ben sperare, soprattutto quando provengono dai ragazzi”.

I fratelli hanno accolto con grande gioia la lettera di Mattarella e sono rimasti colpiti dai ringraziamenti, soprattutto per il fatto che il Presidente della Repubblica abbia considerato “importanti considerazioni” le loro proposte sul progetto di tutela del territorio.  Nonostante la campagna di sensibilizzazione sull’importanza della cura dell’ambiente richiesta dai fratelli Selleri “non possa trovare accoglimento in quanto la materia esula dalle sue competenze e rientra nelle prerogative del Governo”, Mattarella ha assicurato a Jacopo e Davide che continuerà a porre particolare attenzione sulle tematiche ambientali, “per richiamare gli amministratori della cosa pubblica a porre, tra le priorità da perseguire, la salvaguardia del patrimonio culturale e naturalistico della nostra cara Italia”.

“Non deluderemo il suo invito”

L’impegno dei due fratellini non si fermerà qui e stanno già immaginando nuove sfide da proporre alla comunità.

“Ringraziamo il Presidente Mattarella e promettiamo che non deluderemo il suo invito a continuare nell’impegno sull’ambiente, come ci ha scritto nella lettera – hanno detto i fratelli – Ringraziamo il Presidente della Provincia Alghisi per lo spazio e l’attenzione che ci ha dedicato e per essersi fatto carico di diffondere il nostro messaggio, speriamo che lui ci possa aiutare a promuovere la campagna informativa che abbiamo proposto al Presidente Mattarella. Ci aspettiamo che anche le scuole ci aiutino e che proseguano l’importante lavoro di educazione ambientale”.

Una gioia e un motivo di orgoglio condiviso da tutta la famiglia, dai genitori, dai nonni e anche dagli amici più stretti.

“Da genitore sono felice di aver contribuito a questo progetto, i bambini vanno sostenuti nelle loro scelte, soprattutto quando si tratta di temi di questa importanza – ha commentato il papà Dario – Sono orgoglioso di aver trasmesso loro una visione di un mondo soggetto a mutamenti e che in in molti casi i mutamenti sono condizionati dall’uomo e sta all’uomo impegnarsi per trovarne l’equilibrio. Le generazioni dei nostri ragazzi si troveranno a gestire i danni provocati dalle generazioni precedenti su ambiente e qualità della vita. Abbiamo atteso troppo tempo e ora lasciamo una scomoda eredità ai nostri piccoli”

L’orgoglio della Provincia

Anche il Presidente della Provincia di Brescia e sindaco di Manerbio Samuele Alghisi, che la scorsa settimana aveva accolto i due fratellini in Broletto, non ha mancato di commentare la notizia.

“Sono felice che la lettera inviata poco tempo fa dai bambini abbia presto trovato riscontro. Spero, al di là della grande emozione che hanno provato nel ricevere la risposta dal Quirinale, che le idee di questi piccoli bresciani siano volàno per tutte le nuove generazioni, in tema di rispetto e valorizzazione verso il bene comune”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli