Maltrattato da moglie e figlia: finisce un incubo lungo trent’anni

La vittima, un 83enne di Manerbio, è stato picchiato, minacciato e rinchiuso in casa dai suoi famigliari.

Maltrattato da moglie e figlia: finisce un incubo lungo trent’anni
Bassa, 01 Ottobre 2019 ore 14:47

Per trent’anni è stato maltrattato dalla moglie e dalla figlia: un incubo lungo 30 anni, quello di un 83enne manerbiese, che ora finalmente è giunto al termine.

Maltrattato da moglie e figlia

I Carabinieri di Manerbio hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare ai danni di una 81enne e di sua figlia 51enne, denunciate per maltrattamenti e lesioni da un uomo di 83 anni, marito e padre delle due donne, per altro  gravemente malato. L’anziano manerbiese, che finalmente ha trovato il coraggio di dire basta, ha riportato ai militari 30 anni di continue angherie e di episodi di violenza che gli hanno causato anche delle lesioni. In particolare le due donne, che hanno sempre agito spinte da futili motivi, hanno schiaffeggiato e spintonato l’uomo in più occasioni, gli hanno impedito di avvicinarsi alla stufa per riscaldarsi, lo hanno rinchiuso in casa per impedirgli di uscire e vietato l’uso del telefono e, inoltre, hanno omesso di soccorrerlo in occasione di due cadute a terra, che gli avevano provocavano rispettivamente 35 giorni di prognosi e una frattura. Addirittura le due donne hanno minacciato di investirlo.

L’arresto

A seguito della denuncia dell’anziano, i militari hanno avviato le indagini e riscontrato i racconti dell’uomo sia attraverso i referti medici sia tramite le testimonianze di vicini e parenti. L’autorità giudiziaria ha quindi emesso una misura di custodia cautelare degli arresti domiciliari per la figlia e il divieto di avvicinamento per la moglie, scrivendo la parola fine su un triste capito che ormai durava da troppo tempo.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia