azzano mella

Luigi Fogliata si è spento alla soglia dei 102 anni

Contadino, imprenditore, ha vissuto insegnando l’onestà e il rispetto a tutta la sua famiglia, oggi stretta a lutto per la perdita del proprio caro.

Luigi Fogliata si è spento alla soglia dei 102 anni
Cronaca Bassa, 02 Agosto 2021 ore 17:55

Luigi Fogliata, decano di Azzano Mella, si è spento alla soglia del 102 anni. Contadino, imprenditore, vero «uomo di un tempo», ha vissuto insegnando l’onestà e il rispetto a tutta la sua famiglia, oggi stretta a lutto per la perdita del proprio caro.

Luigi Fogliata si è spento alla soglia dei 102 anni

Come si fa a vivere così a lungo? Luigi Fogliata, soffiando sulle cento candeline, ce lo aveva insegnato.  «Il segreto è volersi bene  - aveva detto - Bisogna essere sempre contenti e mai litigare per niente e con nessuno, vivere in serenità e imparare a rispettarsi e stare bene gli uni con gli altri». Parole dolci ma decise, un tempo consiglio, oggi eredità dell'azzanese, scomparso a un passo dal suo 102esimo compleanno.

Nato a Trenzano, a 4 anni si era trasferito con la famiglia nella cascina Nigolina, a Pontegatello, dove mattone dopo mattone, con impegno, sudore e amore per la professione, ha costruito il posto nel mondo. Partito per la guerra con la divisa dell’autocentro e tornato a casa con una ferita alla gamba aveva messo su famiglia e lavorato per tutta la vita nell’azienda agricola assieme al padre e ai fratelli.
Contadino e imprenditore, ex consigliere comunale, per Fogliata l'onestà e il rispetto sono stati i pilastri di un'intera esistenza. Generoso, accogliente, ma anche autorevole e schietto, senza peli sulla lingua, ha sempre insegnato che «una stretta di mano e la parola di uomo valgono più di mille cose scritte». Una lezione di onestà e lealtà che ha tramandato a figli e nipoti e che ora, alla fine di tutto, l'ha reso immortale.

Giovedì 5 agosto alle 10 si terranno i funerali nella chiesa parrocchiale di Azzano Mella.

Necrologie