Lotta all’amianto monteclarense

Lotta all’amianto monteclarense
12 Novembre 2016 ore 13:36

Arriva un nuova svolta nella lotta contro il pericoloso amianto. Un nuovo accordo è stato stabilito tra il comitato “Basta Amianto” e il Comune che investirà circa 15mila euro in progetti nuovi per la salvaguardia del territorio e alla prevenzione.

L’intesa avvenuta tra l’Assessorato dell’ambiente e Monica Giobini, portavoce del comitato, ha come primo obiettivo quello di utilizzare alcuni droni, i quali grazie al loro intervento dal cielo, permetteranno di effettuare un censimento dell’intero territorio monteclarense da cui nascerà una mappatura completa in grado di metter luce sulle situazioni critiche in cui occorre intervenire in tempi rapidi.

È quindi pronto a staccare l’assegno il comune ma la domanda che sorge spontanea è da quali casse escano questi soldi in un momento di grande crisi economica. La risposta arriva da Maria Chiara Soldini in persona che ha spiegato: “ In virtù di una convenzione stipulata con il Comune, Ecoeternit garantisce 40mila euro all’anno per attività di formazione relative all’amianto. Una volta insediatami, ho scoperto che quei soldi non erano mai utilizzati”. Il primo passo è stato modificare la convenzione, poiché 40mila euro per la sola formazione sono decisamente troppi, ottenendo la possibilità di utilizzare ventimila euro per la raccolta e lo smaltimento dell’amianto “Un accordo vantaggioso – ammette l’assessore – perché Ecoeternit copre anche i costi del trasporto”. Non esclude, inoltre, la possibilità che in futuro questi fondi possano essere utilizzati in altro modo, non essendoci una vera emergenza amianto nelle terre monteclarensi.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia