Cronaca
Chiari

L’ex Turla fa spazio al parcheggio

La scuola sarà demolita e al suo posto "nasceranno" ben 232 nuovi stalli di sosta.

L’ex Turla fa spazio al parcheggio
Cronaca Bassa, 08 Ottobre 2022 ore 15:40

Un nuovo grande parcheggio a Chiari, che sarà al servizio dell'intera collettività tenuto conto della sua centralissima ubicazione, ma anche del Polo delle secondarie se si considera anche la distanza a piedi tra il parcheggio e la scuola è di soli 6 minuti a piedi.

L’ex Turla fa spazio al parcheggio

Infatti, terminate la rassegna delle Quadre e smantellate tutte le strutture che hanno temporaneamente occupato l’area per la ricorrente Festa della città, sono iniziati in questi giorni i lavori per la demolizione della ex Scuola Turla, sulla cui superficie verrà realizzata una grande area di sosta. Come già fatto con l’operazione al Polo delle Primarie, con l’edificazione della nuova scuola e la demolizione di quella vecchia, per creare un'area parcheggi, anche per il Polo delle Secondarie si sta seguendo lo stesso schema. Il parcheggio sorgerà in via Maffoni, 2.

I lavori

Nello specifico, i lavori, per i quali l’Amministrazione del sindaco Massimo Vizzardi ha stanziato 490mila euro, oltre Iva, si concluderanno indicativamente entro il prossimo inverno, condizioni meteo permettendo e previa bonifica dell’amianto che purtroppo è presente ovunque sulle coperture di tre dei quattro fabbricati scolastici da demolire. Opere quelle in programma che permetteranno alla città di poter usufruire di ben 232 nuovi stalli di sosta: utili appunto tanto per la popolazione scolastica che gravita intorno al Polo delle Secondarie, ma anche al resto della popolazione.

Del resto, il problema dei parcheggi non è mai stato sottovalutato dall’Amministrazione Vizzardi, che in questi anni ha predisposto notevoli risorse per la riorganizzazione della sosta cittadina, così da decongestionare le aree critiche, tra cui anche il centro storico, e agevolare la circolazione, e di conseguenza la vivibilità, della città.

Dunque, il potenziamento delle infrastrutture per la sosta, alla fine di tutte le realizzazioni indicate, porterà ad un numero di stalli nuovi superiore a quello degli stalli da sempre esistiti al servizio del centro città: un’azione considerevole e senza confrontabili precedenti, a beneficio anche del tessuto microcommerciale e delle botteghe storiche del nucleo più antico della città.

L’intervento del sindaco

Non è mancato l'intervento del primo cittadino, Massimo Vizzardi:

Aumentare il numero di parcheggi disponibili significa investire nel centro storico, sulle sue attività economiche e sulle tante iniziative che lo animanoChiari è infatti una città ricca di eventi e manifestazioni, con ben 4 mercati. Attrattiva e attraente non solo per i cittadini clarensi, creare più aree di parcheggio attrezzate è importante anche per dare a tutto il territorio circostante l’opportunità di poter frequentare la città e viverla con più tranquillità. Viene così invertita la tendenza del passato di riduzione dei parcheggi liberi a disposizione del centro cittadino, si tratta di un'altra azione strategica dell'Amministrazione che vede la realizzazione.

Seguici sui nostri canali
Necrologie