Il caso

L’ex frate Tomislav Vlasic, operativo a Ghedi, è stato scomunicato dal Vaticano

Il 78enne è giunto in Italia nel 2005 e nel 2006 ha ottenuto dall'allora vescovo di Brescia mons. Giulio Sanguinetti di aprire una sede della comunità a Ghedi.

L’ex frate Tomislav Vlasic, operativo a Ghedi, è stato scomunicato dal Vaticano
Bassa, 24 Ottobre 2020 ore 11:03

L’ex frate francescano Tomislav Vlasic  è stato scomunicato dalla Congregazione per la Dottrina della Fede, provvedimento che ricade sull’attività che lo stesso svolge nella Casa Santuario Immacolata Regina degli Angeli/Fortezza dell’Immacolata che ha sede a Ghedi.

Tomislav Vlasic ha violato tre precetti stabiliti dal Vaticano

Ridotto allo stato laicale nel 2009, è stata proprio la mancata osservanza di tre importanti precetti stabiliti dal Vaticano a comportare la scomunica di Vlasic. In primo luogo il divieto assoluto ad esercitare qualsiasi forma di apostolato; il secondo riguarda il divieto assoluto di rilasciare dichiarazioni in materia religiosa con particolare riguardo a quanto legato ai fenomeni di Medjugorje. Il terzo vincolo stabilito dal Vaticano ha a che fare con il divieto di abitare nelle case dell’Ordine dei frati minori francescani.

Per tali motivazioni la scorsa estate la Congregazione per la Dottrina della Fede ha scomunicato l’ex frate francescano, ieri (venerdì) è giunta la comunicazione ufficiale alla Diocesi di Brescia avendo operato per anni proprio a Ghedi anche se Vlasic e i suoi collaboratori non erano mai stato in grado di avere grande seguito. La scomunica testimonia ufficialmente come i sacramenti celebrati nella Casa Santuario siano, di fatto, privi di alcun valore per la Chiesa.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia