L'elefante nato a Montichiari

L'elefante nato a Montichiari
Cronaca 04 Gennaio 2017 ore 18:45

La località «Quattrovie» (via Trieste, incrocio Cesare Battisti e G.A. Poli) è stata per lungo tempo lo snodo dei commerci monteclarensi. Vi era nelle sue vicinanze il Foro, ovvero il vecchio mercato del bestiame, dove avvenivano le contrattazioni e molte trattorie con alloggio e con stallo sorgevano lungo le sue vie.

Una di queste era l’odierno hotel «Elefante» che, prima del 1859, non portava affatto questo curioso nome. Nel giugno del 1859, le truppe francesi di Napoleone III, in marcia verso Solferino e San Martino, fecero sosta a Montichiari dove fissarono dei campi militari di addestramento e ricognizione. L’esercito francese aveva al seguito una splendida elefantessa che veniva utilizzata per il trasporto degli armamenti, nella fattispecie di un pesante cannone. I soldati trovarono alloggio lungo le Quattro Vie e l’elefantessa venne condotta nello stallaggio di una delle locande. Nel tepore della stalla, avvenne un avvenimento straordinario: nella notte, il pachiderma diede alla luce un piccolo.

Tutta la cittadinanza monteclarense corse sul luogo per assistere all’incredibile spettacolo. E, da quel giorno, l’oscura trattoria con alloggio diventò lo storico «Hotel Elefante» e poté fregiarsi nell’insegna del simbolo che ricordava il curioso avvenimento: un elefantino grigio.


Necrologie