Menu
Cerca

Le stalle degli orrori salgono a tre

Le stalle degli orrori salgono a tre
Cronaca 23 Dicembre 2016 ore 11:27

L'ultimo episodio si è verificato giovedì mattina in una cascina di Ghedi dove una mucca è stata fatta uscire dalla stalla e trucidata. Il 19 dicembre la medesima scena si era presentata agli occhi della famiglia Zonta di Carpenedolo che avevano rinvenuto un vitellino fuori dalla stalla. Il primo episodio macabro risale invece all'8 dicembre, quando i fratelli Costa avevano trovato una manzetta sgozzata e spolpata alla quale era stata asportata una coscia.

E' giallo sugli inquietanti ritrovamenti che si stanno verificando nelle cascine della bassa bresciana. Due mucche trucidate e una soffocata nell'arco di un mese. Paura e sgomento nelle aziende agricole delle campagne della provincia e mentre tutti si interrogano sulla natura di questi episodi, dotantoli di un valore quasi rituale, le forze dell'ordine sono al lavoro per ricostruire con certezza la vicenda. il cui filo conduttore sono le vittime. Per altri invece si tratta di un mero furto di carne macellata.

Stando alle ricostruzioni fatte dai testimoni, la modalità di macellazione non apparterrebbe a dei professionisti. Il buio, il freddo e la fretta però potrebbero aver giocato un ruolo fondamentale. Si tratta di capire se l'asportazione delle cosce, sia dipesa dall'impossibilità di trasportare l'animale per intero o invece abbia un significato di diversa natura.

I proprietari delle cascine non si sentono più sicuri. Questa per ora è l'unica certezza.


Necrologie