Laura, la partigiana

Laura, la partigiana
Cronaca 05 Gennaio 2017 ore 09:14

Laura Bianchini, partigiana, é una figlia di Castenedolo, dove nasce il 23 agosto 1903, per morire a Roma il 27 settembre 1983.

Politica e partigiana italiana, é ricordata per il suo eroismo e il grande coraggio durante il conflitto mondiale. Laureata in filosofia, é insegnante, ma anche giornalista pubblicista. Partigiana delle formazioni bianche cattoliche, il suo ruolo determinante é stato quello di coordinamento della stampa clandestina «Il Ribelle».

Eletta deputato all'assemblea costituente nel 1946 per la Democrazia Cristiana nelle file dei cristiano sociali di Giuseppe Dossetti.


Necrologie