Menu
Cerca

Laura Corsini è la nuova guardia ecologica volontaria

Laura Corsini è la nuova guardia ecologica volontaria
Cronaca 24 Aprile 2017 ore 15:15

Calcinato ha la sua seconda guardia ecologica volontaria. Dopo Libero Lorenzoni, nominato dal prefetto Valerio Valenti il 31 gennaio scorso, in questa turnata ad essere nominata è stata Laura Corsini. Calcinatese di nascita e residente nella frazione di Calcinatello è presidente del comitato Cittadini Calcinato e da sempre impegnata nella difesa dell’ambiente.

«Con gioia e orgoglio l’11 aprile - commenta fieramente la neo eletta - io e altre 4 nuove Gev bresciane e 3 della Valtrompia abbiamo prestato giuramento in prefettura di Brescia divenendo a tutti gli effetti guardie ecologiche volontarie. Sicuramente ora inizia la parte più complessa del mio lavoro ovvero la continua ricerca della formazione personale per continuare il lavoro fatto da altri nel riuscire a far crescere una coscienza civica di rispetto all’ambiente.

Tra le prime norme imparate quasi a memoria c’è sicuramente quella che è disciplina per il nostro percorso ovvero la Legge Regionale del 28 febbraio 2005 n. 9, voluta espressamente dalla Regione la quale nell’articolo 1 recita quanto segue “le Gev operano per favorire la formazione di una coscienza civica di rispetto e di interesse per la natura e il territorio”. Credo - continua la Corsini - sia tutto rinchiuso in queste due righe quello che deve essere la nostra missione totalmente gratuita ma di un elevato spessore umano.
Tra gli ambiti da me prescelti oltre alla vigilanza ci sarà un capitolo importantissimo rivolto all'educazione ambientale nelle scuole di ogni ordine e grado e già ci stiamo attivando per un progetto con le docenti delle scuole primarie di Calcinatello della classe 3 A e 3 B nel mese di giugno. Un ringraziamento particolare al Comandante Carlo Caromani e alle guardie ecologiche più anziane attive alla Provincia di Brescia per aver voluto fortemente organizzare un nuovo corso di volontari che ci ha visti impegnati per oltre tre mesi e terminato con un esame orale svolto in Regione Lombardia. 

A nome di tutte le nuove guardie ecologiche volontarie, rivolgiamo un ringraziamento particolare a tutti loro per la disponibilità che ci riservano quotidianamente nell’accompagnarci, supportarci, formarci ed istruirci per trasformarci in punti di riferimento nei nostri territori con un dialogo costruttivo e un atteggiamento di confronto per la tutela di un creato che dovremo consegnare alle generazioni future nel migliore dei modi. L’ambiente è una risorsa fondamentale per lo sviluppo di una società a misura d’uomo e spetta ad una comunità intera la salvaguardia».


Necrologie