VIOLENZA SUGLI UOMINI

L'appello-denuncia di William Pezzulo:"La violenza non dovrebbe avere genere"

Il 34enne di Travagliato, ex barista e pugile, è stato vittima di un agguato organizzato nel 2012 dall’ex compagna Elena Perotti insieme a Dario Bertelli, in cui i due gli hanno lanciato un secchio contenente un mix di acidi dopo averlo sorpreso e immobilizzato all’ingresso della sua abitazione.

L'appello-denuncia di William Pezzulo:"La violenza non dovrebbe avere genere"
Cronaca Bassa, 11 Dicembre 2020 ore 11:31

L'appello-denuncia di William Pezzulo:"La violenza non dovrebbe avere genere". Il travagliatese ha tenuto una diretta Facebook nei giorni scorsi.

L'appello-denuncia di William Pezzulo:"La violenza non dovrebbe avere genere"

"La violenza non ha genere" è una frase che nelle ultime settimane si è letta e sentita ovunque, soprattutto in occasione del 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.
Un’affermazione che, però, risulta utopistica e decisamente stridente con la realtà dei fatti a chi si è misurato con la violenza "a parti inverse", ovvero ha subito le molestie e la ferocia per mano di una donna.

A parlarne il travagliatese William Pezzulo e il milanese Giuseppe Morgante, sfregiati con l’acido dalle rispettive ex ragazze, che nei giorni scorsi hanno organizzato una diretta Facebook per condividere la propria esperienza e la sensazione di "essere invisibili" agli occhi dello Stato.

La denuncia

Durante il confronto virtuale i due hanno denunciato il fatto che "se un uomo denuncia viene ignorato. Ci sono ancora tanti pregiudizi e silenzio sulla violenza inferta dalle donne, perché si pensa che queste abbiano subito chissà quali pene per reagire in questo modo, riducendo un uomo così. La verità è che queste persone usano l’acido per torturare: il loro scopo è fare soffrire, altrimenti userebbero altri metodi più rapidi e indolori se volessero uccidere. Ma noi vogliamo reagire, mostrando che ce la facciamo… con il sorriso: il nostro viso può cambiare, la nostra anima no".

Parole di speranza, ma anche estremamente lucide: Pezzulo e Morgante hanno spiegato come occorra più pazienza nella quotidianità, "la cui routine non tornerà più come prima".

Il servizio completo nell'edizione di questa settimana di ChiariWeek, in edicola da oggi.

Necrologie