ALTA VELOCITA'

La pioggia non ferma la corsa contro la Tav

Ieri la corsa di Carmine Piccolo all'interno dei cantieri per la Tav

La pioggia non ferma la corsa contro la Tav
Garda, 31 Agosto 2020 ore 09:21
La pioggia non ferma la corsa contro la Tav.
Si è svolta regolarmente, nella mattinata di ieri – domenica 30 agosto – la «Corsa per la vita»: 32 chilometri di corsa per dire «no» all’alta velocità Brescia-Verona-Padova.

Il runner Carmine Piccolo

Protagonista del percorso, il runner ambientalista ghedese Carmine Piccolo, già fautore di diverse iniziative – ultima, in ordine cronologico, la corsa contro il depuratore del Garda -. L’insegnante e appassionato di corsa ha percorso sotto la pioggia il percorso pre-stabilito. Un «tour» che dal Famila di Lonato fino al Parco Ducos di Brescia ha attraversato i Comuni in cui passerà l’alta velocità, passando per gli stessi cantieri dove da qualche giorno si sono intensificati i lavori. Diverse le persone che nonostante il maltempo hanno appoggiato l’iniziativa dei No Tav Brescia, seguendo il corteo nel rispetto delle misure di sicurezza, chi in bicicletta e chi in macchina, per poi fermarsi per una chiosa finale al Parco Ducos di Brescia.

Il post su Facebook

«La pioggia questa mattina non ci ha fermato – hanno comunicato su Facebook – e siamo stati accolti da un bellissimo sole caldo all’arrivo a Brescia! Grazie a Carmine per questa iniziativa, per l’impegno e la costanza nella sua lotta.
Grazie a tutti e tutte i e le solidali che nonostante il meteo hanno corso con noi seguendo Carmine in bicicletta.
Grazie anche al bellissimo gruppo di arrivo che aspettava tutti a Brescia, composto anche da molte persone che in città potrebbero essere espropriate o frontiste del nuovo progetto, ma che insieme a noi stanno facendo di tutto per opporsi a quest’opera inutile per tutelare la salute, i soldi e ambiente di tutti e tutte.
Anche oggi abbiamo deluso chi pensava che l’apertura dei cantieri e l’avanzare dell’opera ci fermassero. Continueremo a lottare e a denunciare questo malaffare devastante chiamato TAV! Perché come diciamo sempre le strade da percorrere sono ancora tante e chi la dura la vince!”
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia