La depurazione e il lago: parlano gli esperti

La depurazione e il Garda, Bertanza ha sottolineato che tutto il sistema di collettamento necessita di essere rifatto quanto prima.

La depurazione e il lago: parlano gli esperti
Garda, 11 Dicembre 2019 ore 08:44

«La depurazione e il lago», questo il titolo del ciclo di due incontri organizzati dalla neonata associazione culturale «Scelgo Salò». L’ultimo si è tenuto ieri sera (martedì) in Sala dei Provveditori.

La parola agli esperti

Dopo una prima serata di carattere propedeutico ieri si è entrati nel vivo della questione depuratore. Nel corso della serata sono intervenuti Mario Giacomelli (dirigente Acque Bresciane) in «Il sistema di depurazione del lago»; Luca Bertini (progettista impianti di depurazione) in «metodi di depurazione a confronto» e Giorgio Bertanza (Università di Brescia) che ha condotto un’analisi dei progetti di depurazione. A moderare l’incontro Nunzia Vallini (direttrice del Giornale di Brescia)

 

«Tengo a precisare che come Università di Brescia non abbiamo realizzato nessun progetto – ha sottolineato – Questi sono stati fatti , come di norma,dall’ente gestore, “Acque Bresciane” che ha proposto quattro opzioni progettuali. Con il gruppo di studio che coordino abbiamo valutato in base ad una serie rigorosa di criteri quale tra i progetti proposti potesse risultare migliore . La certezza è che tutto il sistema di collettamento è da rifare quanto prima privilegiando opere che si possano realizzare in più lotti così da poter intervenire nell’immediato. Il Garda, infatti, sta conoscendo un lento ma progressivo peggioramento con una concentrazione di fosforo pari annua pari a 50 tonnellate in più rispetto alla sia capacità di gestire il carico. Si trova quindi ben lontano dall’obbiettivo PTUA per cui, secondo il diritto europeo, dovrebbe raggiungere lo stato di “buono” entro il 2021».

La depurazione e il lago: un tema caldo

Laura Valgiovio, presidente dell’associazione, ha sottolineato il carattere obbiettivo e super partes di questi incontri:

«Il tema della depurazione è da tempo al centro di un lungo dibattito – ha sottolineato la Valgiovio –  Con questi incontri non abbiamo la pretesa di sostenere o non sostenere determinati progetti, ne tantomeno di favorire o banalizzare le idee e i punti di vista delle varie parti in gioco. Desideriamo semplicemente offrire degli strumenti per comprendere più a fondo il nostro lago».

TORNA ALLA HOMEPAGE

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia