L'andamento settimanale

La crescita dei contagi rallenta, la Lombardia spera nell’arancione prima di Pasqua

L'indice Rt lombardo scende a 1.13. Frenano la diffusione e l'incidenza settimanale di nuovi positivi ogni centomila abitanti.

La crescita dei contagi rallenta, la Lombardia spera nell’arancione prima di Pasqua
Cronaca Brescia, 21 Marzo 2021 ore 13:34

Dopo settimane di crescita sostenuta, dallo scorso week end hanno iniziato a farsi più evidenti i segnali di un rallentamento della diffusione dei contagi. Non un vero e proprio calo nel numero delle positività al Covid, ma comunque un segnale che consente di guardare con un po’ più di ottimismo in vista di Pasqua.

Rt in discesa

Secondo il monitoraggio settimanale eseguito dall’Istituto superiore di sanità, infatti, l’indice Rt lombardo (calcolato sui casi positivi) è sceso dal valore di 1.3 a quello di 1.13. Inoltre, considerando che questo parametro viene calcolato su dati vecchi, raccolti almeno la settimana scorsa, è possibile che l’Rt la prossima settimana cali ulteriormente. Ciò potrebbe comportare il passaggio della Lombardia in zona arancione prima di Pasqua, a patto che migliorino anche l’incidenza settimanale dei contagi e si riduca la pressione dei malati sugli ospedali.

I numeri

Ieri in Lombardia sono stati accertati 4.810 nuovi positivi a fronte di 56.383 tamponi analizzati, sia molecolari sia antigenici rapidi. Cifre in linea con l’andamento emerso nel corso degli ultimi sette giorni. Si inizia ad assistere anche a una leggera frenata nel numero di nuovi ricoveri, soprattutto dei pazienti in condizioni più gravi. Ciononostante, il saldo dei malati lombardi si conferma ancora in crescita. Lunedì (15 marzo) i pazienti in terapia intensiva erano 728 e quelli ricoverati nei reparti ordinari 6.198 Oggi, i malati ospitati nei reparti di area critica sono 791 (ossia 63 in più), mentre quelli ricoverati nei reparti ordinari nel complesso sono 6.891 (ossia 693 in più).

Necrologie