Cronaca
Palazzolo sull'Oglio

La Casa della comunità diventa realtà: sorgerà nei locali dell’ex asilo di Mura

Approvato dalla Giunta l’accordo tra il Comune e l’Asst Franciacorta per il comodato d’uso dello stabile in via IV Novembre.

La Casa della comunità diventa realtà: sorgerà nei locali dell’ex asilo di Mura
Cronaca Sebino e Franciacorta, 06 Agosto 2022 ore 10:05

Si è ufficialmente avviato il percorso per realizzare a Palazzolo sull’Oglio una Casa di Comunità (Hub), novità in campo sanitario, nell’immobile dell'ex scuola materna di Mura, a Palazzolo sull'Oglio.

La Casa della comunità diventa realtà: sorgerà nei locali dell’ex asilo di Mura

Dopo i primi passaggi condotti dalla precedente Amministrazione nei mesi scorsi a seguito della Delibera di Giunta Regionale del 15 dicembre 2021, è stato approvato lo scorso 26 luglio dalla Giunta del sindaco Gianmarco Cossandi l’accordo tra il Comune di Palazzolo sull’Oglio e l’ASST della Franciacorta per il comodato d’uso dello stabile in via IV Novembre, 5: un lotto di circa 4mila metri quadrati.

Nello specifico, l’accordo sottoscritto tra Comune e Asst Franciacorta prevede che Palazzolo conceda l’immobile in uso gratuito per 50 anni, ma in cambio ogni tipo di ristrutturazione e manutenzione, ordinaria e straordinaria, dell’immobile, nonché tutte le spese (presenti e future) per le utenze e le reti saranno a carico dell’Asst, la quale per la realizzazione della Casa di Comunità utilizzerà risorse provenienti dal Pnrr (Missione 6c1).

In questo modo, Palazzolo sull’Oglio vedrà rafforzata l’assistenza sanitaria territoriale in maniera significativa; oltre a questo si introdurrà, tra l’altro, un servizio importante per qualificare il quartiere di Mura e non solo. Infatti, la Casa della Comunità (CdC) HUB, punto di riferimento continuativo per la popolazione, potrà offrire servizi quali medici di medicina generale, specialisti ambulatoriali interni (pediatra, cardiologo, pneumologo, diabetologo, ecc.); presenza di strumentazioni diagnostiche di base e telemedicina; ma anche e soprattutto una presenza medica e infermieristica giornaliera, un punto prelievi, programmi di screening, prenotazione esami, un servizio di assistenza domiciliare di base e altro.

Come negli intenti della nuova legge sanitaria regionale, la Casa di Comunità sarà innovativa perché prevederà un accesso unitario e integrato all’assistenza sanitaria, socio-sanitaria e socio-assistenziale in un luogo “vicino casa”, ben identificabile e facilmente raggiungibile dalla popolazione, assicurando la presa in carico della cronicità e delle fragilità, anche attraverso il coordinamento con i servizi sanitari territoriali.
Il cronoprogramma previsto per la realizzazione dell’intervento prevede ora la definizione del progetto edilizio e successivamente l’affidamento dell’esecuzione dei vari lavori che porteranno all’attivazione dei servizi della Casa di Comunità entro il 2025. Lo stanziamento annunciato da Asst per la struttura palazzolese è di circa 5 milioni 800mila euro con fondi Pnrr.

"Grazie alla positiva interlocuzione con Ats e Asst, come Amministrazione abbiamo lavorato per ospitare a Palazzolo sull’Oglio una Casa della Comunità, mettendo a disposizione un immobile nella zona di Mura al fine di qualificare il quartiere e tutta la città con maggiori servizi in ambito sanitario e socio-sanitario - ha commentato il sindaco Gianmarco Cossandi -. L’obiettivo è proseguire questo percorso, con Ats e Asst, per fare di Palazzolo sull’Oglio e le sue strutture un ambito strategico per il riordino della sanità territoriale. Infatti, il potenziamento della sanità territoriale, voluto dalla riforma della legge sanitaria regionale, passerà attraverso la costituzione sul territorio di luoghi che fungano da anello di congiunzione tra gli ambulatori dei medici di base e le strutture ospedaliere e Palazzolo sarà presente".

Sul tema è intervenuto anche l’assessora alla Sanità:

"La Casa della Comunità sarà un punto di riferimento per la popolazione, grazie anche a un’area di servizi integrati con il Comune: un luogo dove il cittadino potrà trovare una risposta alle diverse esigenze sanitarie o sociosanitarie, con il fine di garantire la promozione della salute - ha aggiunto Ombretta Pedercini, recentemente eletta presidentessa dell’Ambito - Avere questo servizio fa parte della nostra visione amministrativa in continuità, passata e presente, per fare di Palazzolo ancora di più il punto di riferimento dell’Ambito Monte Orfano di cui è già Ente capofila. La nostra città diventerà sede di una Casa di Comunità e anche di un Ospedale di Comunità: un asse tra Mura (Cdc), il Centro Storico (Ospedale) e in futuro la nuova Casa di Riposo (Calci) che doterà la città di proposte differenti e qualificate in tema di assistenza sanitaria".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie