La biblioteca di Salò riapre nella nuova sede: premiato il primo utente

La biblioteca civica di Salò questa mattina ha riaperto i battenti nella nuova sede in via Leonesio 4, in attesa dell'inaugurazione ufficiale il 15 dicembre

La biblioteca di Salò riapre nella nuova sede: premiato il primo utente
Garda, 12 Dicembre 2018 ore 10:17

La biblioteca di Salò alle 9 di questa mattina ha aperto  le sue porte, nel nuovo Salotto della Cultura «Sebastiano Paride di Lodrone».

Premiato il primo utente

Il primo utente che questa mattina ha varcato la soglia della rinnovata biblioteca è stato Giuseppe Seccamani: il presidente Marcello Cobelli lo ha simbolicamente premiato con un libro.

Nel frattempo grande  è l'attesa per l’inaugurazione del nuovo contenitore culturale che andrà a valorizzare ulteriormente la città di Salò da questo punto di vista e non solo.

Il «Salotto della cultura» sarà inaugurato ufficialmente sabato 15 dicembre alle 15: esso ospiterà, oltre alla biblioteca,  gli archivi della Magnifica Patria e del Comune, l’Ateneo, il Centro studi Rsi, con spazi per i giovani di Salò e non solo, in linea con la vocazione comprensoriale della città.

La soddisfazione del presidente Cobelli

«L’obiettivo che la Commissione preposta si era data, dal momento della nomina nel dicembre 2014, è stato quello di portare la biblioteca salodiana a rivestire un ruolo di primo piano nel panorama culturale della città, andando anche al di là della funzione di semplice luogo di scambio di libri – ha dichiarato il presidente Marcello Cobelli –  Oggi, dopo quattro anni, possiamo dire di aver centrato l’obiettivo e affidiamo alla città di Salò una biblioteca con numeri di tutto rispetto: gli utenti attivi della biblioteca sono passati dai 562 del 2014, agli oltre 1.200 di oggi; i prestiti oggi sono oltre 20.000 all’anno, erano 8.500 nel 2014».

TORNA ALLA HOMEPAGE

Necrologie