Cronaca
Ghedi

Insulta Lamorgese, Forza Italia caccia il capogruppo Azzurro

Mattinzoli, coordinatore provinciale FI: "Censurabili e inammissibili affermazioni".

Insulta Lamorgese, Forza Italia caccia il capogruppo Azzurro
Cronaca Montichiari, 22 Settembre 2021 ore 12:01

Insulta Lamorgese, Forza Italia silura il capogruppo Azzurro di Ghedi Dino Nascimbeni.

La vicenda

"Dovrebbero stuprare lei ma chi ha il coraggio", così Dino Nascimbeni aveva commentato un post Facebook di un ghedese facendo riferimento al ministro degli Interni Luciana Lamorgese. La scorsa settimana Nascimbeni si è scusato dicendosi «tradito» da Siri e dal post "ironico", ma l’opposizione dopo aver inviato una lettera al presidente del Consiglio auspicando alle dimissioni del capogruppo Azzurro ha protocollato la mozione di sfiducia nei confronti di Nascimbeni, mozione già all'ordine del giorno del Consiglio di martedì 28 settembre.

L'espulsione

Ma le dimissioni di Nascimbeni potrebbero arrivare ancor prima del Consiglio comunale perché intanto è arrivato il dictat firmato da Alessandro Mattinzoli, coordinatore provinciale di Forza Italia a Brescia. “Il capogruppo di Forza Italia al Comune di Ghedi (Brescia), Dino Nascimbeni, a seguito delle sue censurabili e inammissibili affermazioni contro il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, è stato deferito ai probiviri per l’immediata espulsione dal partito”. "Il nostro è stato un invito-ordine che Nascimbeni ha raccolto. Nessuno può permettersi di fare certe affermazioni, ma se questo ha ruolo pubblico è estremamente grave. Non ci sono giustificazioni e scuse".

Necrologie