Incidente a Desenzano: muore con la moto

Incidente a Desenzano: muore con la moto
27 Novembre 2016 ore 20:13

Incidente dall’esito fatale in via Custoza a Desenzano del Garda intorno alle 12 e 30 di domenica. A farne le spese Cristian Locatelli, che a bordo della sua due ruote ha perso la vita.

Sarebbe stato fatale l’impatto con una macchina uscita da un cancello all’altezza del civico 33. La moto, pur avendo la precedenza, pare procedesse a velocità sostenuta prova del fatto la marcia inserita sulla quarta. Alla guida dell’automobile un sessantene residente sul posto: non si sarebbe accorto della moto in arrivo a causa delle numerose auto in sosta a corpirgli la visuale. Rimasto illeso, è stato comunque ricoverato in ospedale in stato di shock. Sarà indagato per omicidio colposo anche se la visuale difficile potrà essere per lui una motivazione utile a scagionarlo. Sulla via non c’è divieto di sosta, motivo per cui i proprietari delle auto parcheggiate non hanno responsabilità per quanto accaduto.

A nulla è servito il celere arrivo dei medici sul posto. Per Cristian non c’è stato nulla da fare, sbalzato per diversi metri sull’asfalto, avrebbe sbattuto la testa contro un muretto e sarebbe morto sul colpo.

Saranno gli agenti della Polizia Stradale di Desenzano a ricostruire le dinamiche e le eventuali responsabilità.

 

In paese lo conoscevano in tanti, per anni aveva gestito l’edicola in Piazza Matteoti insieme alla moglie Federica Gasparri. Adesso lavorava per la Traslochi e Trasporti del Garda di Padenghe. Gli amici lo ricordano come una persona sempre di buon umore.

 

  In queste ore sulla bacheca di facebook di Cristian il ricordo e l’incredulità degli amici:

“Ciao uomo unico.. mi hai insegnato tanto… proteggici da lassù… buon viaggio…”

“Non è un addio… sei sempre con me! Ciao fratellino!!”

“Cio Cristian, persona migliore di te non poteva esistere in tutto il mondo… ci mancherai”

“Bello ritrovarti dopo vent’anni. Riposa in pace amico e fratello.”

“Basta cosi poco per volare via. Ciao Cristian, che la terra ti sia lieve”

“Mi mancherai amico caro..rip..”

“Non ci voglio e non ci posso credere che sia successo proprio a te, Dio é stato troppo crudele a prendersi una persona meravigliosa come te….
Ti ricorderò sempre con il sorriso sulle labbra, il tuo sempre scherzare…..Cristian veglia sulla tua famiglia ora che stai lassù….non ho parole per ciò che t’è accaduto.”

 

 
 

 

 

 

 ++ POST IN AGGIORNAMENTO ++


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia