INCHIESTA. Esami e e visite? Ecco le attese

INCHIESTA. Esami e e visite? Ecco le attese
Cronaca 20 Gennaio 2017 ore 17:51

La salute al primo posto. La malattia non è mai la benvenuta, ma purtroppo è una condizione con cui tutti nella vita dobbiamo convivere. Curarsi e prevenire rappresentano passaggi fondamentali e la sanità dovrebbe essere un servizio elargito in modalità e tempistiche degne da paese civile. Le tabelle mostrano le tempistiche dei singoli ospedali della zona, Montichiari, Castel Goffredo, Castiglione delle Stiviere, Asola. I dati inseriti si riferiscono esclusivamente alle prestazioni che sono oggetto di monitoraggio nella rilevazione mensile dei tempi di attesa effettuata in Regione Lombardia, confrontabili con le tempistiche che suggerisce la Regione stessa.

Tali tempi d'attesa che variano in base alla tipologia della prestazione e sono indicati in giorni, rappresentano l'attesa media per la prestazione in questione presso l’ospedale di riferimento.

Le classi di priorità applicabili alle prestazioni di specialista ambulatoriale sono le seguenti «urgente» (nel più breve tempo possibile, o se differibile, entro 72 ore), classe di priorità «breve», entro 10 giorni, classe di priorità «differibile», 30 giorni per le visite, 60 per le prestazioni strumentali, oppure entro tempi massimi diversi, «programmata», per prestazioni programmate e da erogarsi in un arco temporale superiore ai 60 giorni.

Nel caso in cui la classe di priorità non sia compilata dal prescrittore si sott’intende che la prestazione, per volontà implicita dello stesso, ricada nella categoria dei controlli. Trenta giorni secondo le tempistiche di Regione Lombardia per la prima visita cardiologica, neurologica, ortopedica, ginecologica. Quaranta invece per le varie tomografie, risonanze, ecocolor dopplergrafie. Sale a sessanta invece l'attesa media in giorni sempre secondo i criteri della Regione, per quanto riguarda la colonscopia. Fuori tempo massimo la visita ginecologica all'ospedale Poma di Asola per la quale si devono attendere circa 80 giorni, 70 invece per l'ecografia cardiaca, quando l'attesa stabilita da Regione Lombardia indica invece 40 giorni di attesa massimi. A Montichiari debordano in quanto a tempi d'attesa invece, la prima visita neurologica, per la quale è necessario attendere almeno 130 giorni, 189 giorni invece per l'elettromiografia semplice. Uno degli interventi più richiesti, quello alle cataratte, varia notevolmente dalle due province. In quella mantovana, al Poma di Asola l'attesa per l'intervento alle cataratte con o senza impianto è di 37 giorni, all'ospedale bresciano di Montichiari invece è di 98.


Necrologie